La passione azzurra non ha confini: conosciamo il Club Napoli “Castrovillari”

2
897

club_napoli_castrovillari1

E' doveroso dare spazio a chi ama il Napoli ed è costretto a farlo lontano dalla nostra città e magari in ambienti non proprio amichevoli. Per questo NapoliSoccer.NET continua a dare risalto ai gruppi di tifosi sparsi per l'Italia e non solo, che hanno il DNA tinto d'azzurro. Oggi i fari sono puntati su un giovanissimo Club azzurro, il Napoli Club Castrovillari "D10S", iscritto all'AINC (Associazione Italiana Napoli Club) e fondato il 16 dicembre 2013 da un gruppo di amici legati dalla passione per la maglia azzurra.

 

Il Presidente è Luigi Felice Catapano, originario di San Giuseppe Vesuviano e da sempre tifosissimo del Napoli, affiancato da Pasquale Russo, Pierluigi Battipede, Vincenzo CatapanoAntonio Aran e tanti altri. Il club si pone come punto di riferimento e di aggregazione per tutti i tifosi del Napoli residenti nella zona del Pollino ma anche come punto di "raccolta" per tutti coloro che aspirano a seguire il Napoli dal vivo.
Per meglio conoscere e far conoscere questa nuova realtà, Napolisoccer.NET ha intervistato il presidente Luigi Catapano, che oltre ad argomenti riguardanti il proprio club, ha risposto anche a domande sul tifo e sul Napoli.

 

club_napoli_castrovillariSalve Luigi, il vostro è un Club Napoli nato da pochissimo; fino ad oggi quanti iscritti conta?
"Ad oggi siamo 70 iscritti, contiamo di farne almeno altrettanti. Ringrazio tutti perché non pensavo riuscissimo a fare questi numeri".
 
Come vive la sua passione per il Napoli il tifoso che vive lontano? 
"Vivere lontano dalla città che ospita la tua squadra del cuore non è facile, certamente è più semplice essere un tifoso del Napoli a Napoli. Per colmare il gap della lontananza va raddoppiata la passione, 300 km non sono tanti, quindi si organizzano spesso trasferte per seguire la squadra dal vivo".
 
Come è stato vissuto all'epoca il fallimento del Napoli dalle vostre parti; c'è stata più solidarietà o sfottò?
"Il fallimento del Napoli qui a Castrovillari è stato vissuto male ma ci siamo fatti forza con la speranza. Sfottó? Si certo, quelli non mancano mai!! Solidarietà zero, visto che purtroppo Castrovillari è bianconera".
 
Che idea ti sei fatto dell'infortunio di Behrami?
"L'infortunio di Behrami mi preoccupa soprattutto sotto l'aspetto tattico, perchè credo sia insostituibile".
 
Se fossi il Presidente del Napoli, in quali ruoli interverresti in questa sezione di calciomercato e che calciatori andresti ad acquistare?
"Prenderei un centrale e un centrocampista, entrambi di livello. Confido in Benitez visto che decide lui, Mascherano o Banega mi piacciono, il primo può ricoprire più ruoli, il secondo ha classe. Il centrale non saprei, basterebbe uno ai livelli di Albiol".
 
Pensi ancora che il Napoli per quest'anno possa lottare per lo scudetto o sarebbe meglio puntare tutto sull'Europa League?
"Lo scudetto per quest' anno rimane solo un miraggio, piuttosto bisogna puntare al secondo posto e sicuramente all'Europa League che per me resta sempre un trofeo su cui puntare".
 
Qual è secondo te, il calciatore più rappresentativo della squadra azzurra?
"Marek Hamsik, un punto sotto viene il Capitano, Fabio Cannavaro".
 
Quando vedremo esposto uno striscione al San Paolo che vi rappresenta?
"Il prima possibile, è uno dei nostri principali obiettivi".
 
Per concludere; che voto dai alla stagione del Napoli fino a questo punto?
"7. In campionato abbiamo dato poco anche perché in coppa abbiamo dato troppo. Difficilmente la Juventus calerà i ritmi".
 
Patrizio Annunziata – NapoliSoccer.NET

© Napolisoccer.NET



2 Commenti

  1. qualsiasi associazione che faccia aggregazione sociale, purché rispetti la persona e la democrazia è la benvenuta in una società civile.
    io sono uno Juventino ma benvenuti agli amici tifosi Napoletani ed al loro Club!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.