La passione azzurra non ha confini: Club Napoli San Bendetto del Tronto

1
1224

club_napolI_san_benedetto_del_trontoContinua inesorabile il viaggio di NapoliSoccer.NET tra i club fan azzurri. Oggi ai nostri microfoni c'è Francesco Sannino, presidente del Club Napoli San Benedetto del Tronto, che saluto. Al presidente Napolisoccer.NET ha rivolto alcune domande, di seguito riportate.
 
Salve Francesco, è un piacere averla qui con noi.
"Il piacere è tutto mio".
 
Ci parli del suo club e di come è nata l'idea di fondarlo.
"Il club nasce nel 2012 da un gruppo di amici con l'intenzione di condividere il tifo azzurro e di vivere insieme 90 minuti di passione. Il club non nasce solo per la passione calcistica, ma anche come punto di incontro e di socializzazione per tutti i napoletani, residenti qui e quindi lontani da Napoli".
 
Il Club Napoli San Benedetto del Tronto che progetti ha in cantiere?
"Il Club è un' associazione no profit, io sono il presidente e tutti noi abbiamo intenzione innanzitutto di ampliare il nostro club, non solo di appassionati del Napoli, ma di Napoli, facendo in modo che tutti conoscano le tradizioni della nostra terra e quindi la nostra napoletanità".
 
Il fenomeno Mertens sta dilagando, cosa ci puó dire sul talento belga?
"Mertens era lo "sconosciuto" tra gli acquisti estivi, non era conosciuto come Higuain o Callejon che venivano da un club blasonato come il Real Madrid, che era una garanzia. Mertens è un ottimo giocatore, nettamente superiore a Insigne sia tecnicamente, ma anche fisicamente lo vedo molto più preparato. Lo vedo molto modesto e forse questo fa la differenza in un campione". 
 
Vittoria spettacolare in quel di Verona, tra ostilità e razzismo: come è visto il tifo azzurro nelle Marche?
"Qui nelle Marche non c'è ostilità verso i Napoletani, anzi c'è un clima di amicizia e tranquillità ed è per questo che per quanto riguarda la nostra produzione di gadgets è affidata ad una ditta locale che è sponsor tecnico della Sanbenedettese, quindi ripeto non c'è ostilità anche se a poche centinaia di metri c'è il Club Juventus Marche, che è tra i più antichi e più grandi d'Italia".
 
Si avvicina il match di Europa League contro lo Swansea, il suo club pensa di organizzarsi per seguire la squadra, al San Paolo e in trasferta?
"Purtroppo non possiamo affrontare una trasferta al di fuori dell'Italia poiché c'è un sistema inadeguato per l'emissione di biglietti per le partite del Napoli. L'acquisto online è molto scadente e non tutti possiedono la tessera del tifoso. L'unica soluzione sarebbe la Fidelity Card, ma per la sottoscrizione è necessario recarsi al botteghino n.5 dello stadio San Paolo e capirà che non è possibile per tutti qui poterlo fare Se la società organizza dei pacchetti con biglietti e viaggi per i club Napoli sparsi per l'Italia, allora potremmo assistervi, ma è tutto problematico: basti pensare che per la trasferta di Bologna il 30% dei nostri iscritti non potrà prendervi parte a causa della mancata sottoscrizione della Tessera del Tifoso che a San Benedetto del Tronto non è riuscita". 
 
Parliamo di calciomercato: sono tanti i nomi che vengono accostati al Napoli, se fosse Bigon chi sceglierebbe
"Purtroppo i nomi più importanti non riescono mai a concretizzarsi, non si sa per quale motivo, forse il tutto è legato ai diritti di immagine che il Napoli trattiene ai suoi tesserati. Mi ha molto colpito il caso Gonalons e la sua conclusione ha minato molto alla credibilità del calciatore e della società alla quale appartiene".
 
soci_club_napoli_san_benedettoLe ultime di notizie parlano di Jorginho vicinissimo a vestire la maglia azzurra. Come vedrebbe questo ragazzo al Napoli?
"Jorginho è un grande giocatore, giovane, veloce e grintoso. Ma come potrà notare da uno dei nostri loghi, dove sottoscriviamo "la città di Napoli ha vinto. I tifosi del Napoli e di Napoli" il nostro sogno è quello di vedere in azzurro tanti giocatori nati e cresciuti a Napoli, il tutto per sottolineare la napoletanità che il Calcio Napoli dovrebbe dimostrare. Purtroppo la scelta di tenere Cannavaro in panchina è una scelta tecnica, perché ormai il livello tecnico del Napoli è alto, ma vorremmo vedere dei veri Napoletani vestire la maglia azzurra, non in stile Quagliarella, ovviamente".
 
E quali napoletani vorrebbe vedere in azzurro?
"Di napoletani in giro ce ne sono tanti, come Sardo, Criscito, quest'ultimo ideale per il reparto difensivo, così debole del Napoli. Mi piacerebbe vedere anche ragazzi del sud, come Verratti o Zaza. Ripeto il nostro sogno è avere una squadra che rispecchi l'attaccamento della città alla propria identità".
 
Ultima domanda: siamo giunti al giro di boa del campionato, che voto dà alla squadra di Benitez e cosa si aspetta nel girone di ritorno?
"Do un bel 9, non 10 perché abbiamo lasciato punti importanti indietro contro squadre alla nostra portata, come Sassuolo e Parma, ma sarà un problema che il Napoli risolverà con il tempo. Gli azzurri giocano con un modulo nuovo, con qualche infortunio che ha condizionato l'andamento del Napoli, ma siamo molto soddisfatti. Spero di vedere un Napoli combattivo su tutti e tre fronti, di fare una bella figura in Coppa Italia, di puntare tutto sull'Europa League e il campionato".
 
Presidente Sannino, la ringrazio tanto per la sua disponibilità e cortesia.
"Ringrazio lei per l'opportunità…e FORZA NAPOLI!" 

Per tutti i tifosi azzurri, residenti a San Benedetto del Tronto che volessero iscriversi al Club, potrete chiedere informazioni alla pagina facebook CLUB NAPOLI SAN BENEDETTO DEL TRONTO
 
Mariangela Esposito – Redazione NapoliSoccer.NET
©Napolisoccer.NET – Utilizzabile previa citazione della fonte



1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.