“I quadri”: il migliore e il peggiore secondo la Redazione

1
348

iquadri

 Ci ritroviamo a commentare Napoli-Chievo, la partita che per tutti era scontata e che doveva sancire il riscatto dopo il pareggio beffa di Bologna, ed invece per poco i clivensi non sbancavano il San Paolo, lasciando il Napoli con un pugno di mosche in mano. Questo Napoli ha dimostrato tutti i suoi limiti, dal modulo agli interpreti, dalla difesa all'attacco; urge intervenire sul mercato se non si vuol vedere svanire almeno l'accesso alla prossima Champions.
 

Alcuni Redattori di NapoliSoccer.NET hanno così votato il migliore e il peggiore di giornata:
 

Il migliore: Mertens – " E’ vero che l’ingresso di Insigne ha ravvivato la partita e che Jorginho ha fatto un buon debutto, ma il folletto olandese sembra che sia stato l’unico a crederci dal primo all’ultimo minuto, rendendosi spesso pericoloso, anche su palla inattiva. Sfortunato sia nel primo tempo, quando al 35’ becca il palo esterno al termine di una splendida azione, sia soprattutto nella ripresa, quando al minuto 67 centra in pieno il montante su calcio di punizione. Chi sa, magari se tutti avessero avuto la sua stessa determinazione magari avremmo assistito a ben altra partita".

Il peggiore: Maggio"C’è davvero l’imbarazzo della scelta. Da Revelliere a Higuain , passando per Hamsik e Benitez e finendo con i due svizzeri di centrocampo, sono tanti i giocatori che stasera dovrebbero finire dietro la lavagna. Eppure c’è stato uno che ha spiccato in negativo rispetto al resto della squadra ed è il buon Christian Maggio. Ancora voluta inguardabile in fase offensiva; infatti ogni suo cross è una giornata di lutto, per tutti quei giocatori, che nella loro vita hanno pennellato cross pregevoli per i loro compagni, mentre in fase difensiva se la passa meglio, ma ancora una volta è al di sotto della sufficienza. Ci si chiede e ci si domanda: vedendo questa partita non ci si rende conto che bisogna investire nel mercato almeno per mantenere il terzo posto? Se si perché Bigon era ancora una volta era in panchina a vedere la partita e non in giro per il mondo nel tentativo di intessere qualche trattativa in vista della chiusura del mercato? Due domande che non avranno mai una risposta …". (Enzo Capano).
 

Il migliore: Mertens "Ancora una volta il calciatore belga è stato il più vivace degli azzurri. L'unico a cercare con insistenza la porta avversaria e il solo a saltare l'uomo. Avrebbe meritato il gol anche stasera, ma purtroppo due volte le sue conclusioni hanno impattato il palo".

Il peggiore: Maggio"Non è il solo a steccare il match con il Chievo, ma dall'esterno azzurro dopo le ultime confortanti prestazioni era logico aspettarsi molto di più. Qualche errore grave in copertura e tanti appoggi sbagliati. Scarso il suo contributo anche in fase propositiva. Esce tra i fischi". (Antonio Catapano).

 
Il migliore: Mertens – "Sguscia, da profondità, crossa e crea pericolosità. Peccato per i due pali: il primo su azione e il secondo su punizione".
Il peggiore: Higuain: " Praticamente un fantasma. Si mangia letteralmente il goal del pareggio. E' impalpabile nella trequarti e viene anche ingabbiato bene dalla retroguardia del Chievo". (Vincenzo Fiorenza).

 

Il migliore: Il pubblico del San Paolo"Va sicuramente a coloro che erano allo stadio la palma di migliore in campo, visto lo strazio di quelli che erano sul terreno di gioco. Intonano "Caruso" dando l'ennesima prova di serietà e massimo rispetto verso chi amava la nostra Terra. Sostengono la squadra fino all'ultimo minuto e solo dopo il fischio finale lasciano partire bordate di fischi verso i loro calciatori".
Il peggiore: Benitez "Il tecnico continua ad incaponirsi con il 4-2-3-1 pur ammettendo egli stesso di non avere tutti calciatori adatti a tale modulo. Aspettando rinforzi congeniali, sarebbe meglio cominciare a puntare su un centrocampo a 3; in più manda allo sbaraglio Rèveillère in un ruolo non suo e non lascia ad Hamsik la libertà di esprimersi in un ruolo che predilige". (Patrizio Annunziata).
 

Patrizio Annunziata – Redazione NapoliSoccer.NET 



1 COMMENTO

  1. Il Chievo meritava la vittoria. Ci hanno surclassati in ogni reparto. Si salva solo Mertens. A questo punto parlare di scudetto diventa ridicolo. Siamo sotto alla Juve e alla Roma anni luce. Dobbiamo difendere solo il 3° posto dalla Fiorentina e forse anche dall’Inter.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.