Un “ex” poliziotto per Napoli-Porto, conosciamo Martin Atkinson

0
305

Martin-Atkinson-001[1]E' un poliziotto il signor Martin Atkinson, o meglio lo era, militava nella West Yorkshire Police prima di diventare arbitro a tempo pieno. Della sua vecchia professione rimane un impegno nel progetto di prevenzione della delinquenza minorile chiamato Safer Schools Partnership nella sua Leeds, la città nella quale è nato il 31 marzo del 1971.
Quarantatre anni da compiere, debutta nelle serie Nazionali inglesi nel 2003 e si distingue per non aver estratto nessun cartellino rosso in 14 mesi tra agosto 2004 e ottobre 2005. Internazionale dal 2006, nel gruppo Elite dal 2009, il signor Atkinson ha esordito nella fase a gironi della Champions League nel 2008, quando ancora non faceva parte della lista Elite.
Le statistiche dicono che sotto la sua direzione, nelle gare di coppe europee, vincono più spesso le squadre di casa (in 42 gare sono 19 le vittorie della squadra di casa, poco oltre il 45% contro 13 vittorie esterne, quasi 31%) e che si segna molto, 107 reti e una sola partita, la gara di Intertoto 2008 tra i bielorussi dello Shakhtyor Soligorsk e gli austriaci dello Sturm Graz, finita 0 a 0.
Sono 6 i cartellini rossi sventolati nelle 42 partite dirette dal signor Atkinson, uno ogni 7 gare, a dimostrazione che non è un direttore di gara autoritario ma non disdegna il giallo che ha sventolato 191 volte, in media 4,5 a partita.
Vanta otto precedenti con le italiane. La squadra che ha incrociato più spesso il fischietto inglese è l'Inter, di cui ha diretto tre gare, due pareggi contro il Trabzonspor e con la Dynamo di Kyev e una sconfitta con i tedeschi dello Schalke 04.
Due sono i precedenti con l'Udinese (vittoria con il Borussia Dortmund nel 2008 e sconfitta l'anno dopo con lo Zenit), una sola gara per Lazio (sconfitta contro l'Atletico Madrid due anni fa), Milan (pareggio con il Barcellona a settembre scorso) e Juventus (pari con i bielorussi del Bate Borisov a settembre 2008), riassumendo: precedenti poco incoraggianti per le italiane quando fischia il signor Atkinson, una sola vittoria, tre sconfitte e quattro pareggi.
Cinque, sono invece i precedenti con le squadre portoghesi, la sconfitta del Pacos Ferreira ai danni dello Zenit nei playoff Champions di quest'anno. Due volte lo Sporting Lisbona ha incrociato il direttore di gara inglese (una vittoria e una sconfitta), due volte il Benfica (due sconfitte, ma una risolta comunque a favore di una portoghese, si trattava dello scontro fratricida tra Braga e Benfica, nella semifinale di Europa League 2010-2011.
Il signor Martin Atkinson dirige gli azzurri e il Porto per la prima volta nella sua lunga carriera.

Domenico Infante – Napolisoccer.NET.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.