Catania – Napoli: Benitez con i difensori contati

2
268

probabiliformazioni01

 

Probabili formazioni

 

 

Si è chiusa con l'immeritata sconfitta interna con la Fiorentina una settimana da incubo. Un altro boccone amaro dopo l'eliminazione dall'Europa League, con il Napoli che ha sprecato l'occasione di restare in corsa per il secondo posto e di allungare sulla formazione di Montella.

Digerire quest'altra sconfitta non è un'impresa facile perché non mancano le attenuanti. Giocare buona parte del match in inferiorità numerica è un “lusso” che in Italia nessuna squadra può permettersi. Così come successo contro il Porto, il Napoli avrebbe meritato una sorte migliore anche contro la squadra toscana.

Paradossalmente, ma il calcio è fatto così, gli azzurri hanno vinto a Torino dove hanno giocato peggio. Ora bisogna voltare pagina per non compromettere una stagione finora positiva anche se non entusiasmante. Al Massimino di Catania tornare a vincere è un obbligo per tenere a bada la Fiorentina, tornata pericolosamente a – 7.

Non sarà una gita di piacere nonostante l'ultima posizione in classifica degli etnei che, c'è da giurarci, venderanno cara la pelle.

Benitez, in un solo colpo, per la trasferta siciliana ha perso due degli uomini più in palla dei partenopei: lo squalificato Ghoulam e l'infortunato Mertens, con la pattuglia degli indisponibili che aumenta a dismisura. Dries Mertens ha riportato una distorsione alla caviglia destra e nei prossimi giorni si sottoporrà a fisioterapia e riabilitazione. Si tenterà di recuperare il calciatore belga per il big match con la Juventus.

Le assenze di Ghoulam e Mertens si aggiungono a quelle di Maggio, Rafael e Zuniga.

Per fortuna, il tecnico spagnolo potrà far fronte all'emergenza in difesa contando anche sulla lieta sorpresa Henrique. Il difensore brasiliano è stato tra i più positivi contro la formazione viola ed è probabile che troverà spazio anche a Catania. Ipotizzare l'utilizzo di Mesto dal primo minuto anche in una situazione delicata come quella attuale per adesso sembra azzardato.

Sembra scontato, invece, il ritorno dell'argentino Fernández al centro della difesa per far coppia con Albiol, con Henrique spostato a destra e il francese Reveillere adattato a sinistra. Su questa fascia non è da escludere comunque l'impiego di Britos.

In mezzo al campo Inler dovrebbe essere confermato al fianco di Jorginho, viste anche le non perfette condizioni di Behrami che ieri non si è allenato per un leggero stato influenzale.

Alle spalle di Higuain, come contro i portoghesi in Europa League, potrebbe toccare a Pandev, con Hamšík relegato in panchina. Callejon e Insigne completeranno il terzetto.

Due sicure assenze pesanti per Maran. Contro i partenopei non ci saranno per infortunio il centrocampista Castro e per squalifica l'attaccante Bergessio, mentre restano in dubbio Almiron e Spolli.

Con Andujar in porta, possibile difesa con Gyomber centrale e Bellusci e Rolin ai lati. A centrocampo Izco, Lodi e Rinaudo nel mezzo con Peruzzi e Monzon esterni. Coppia d'attacco che potrebbe essere formata da Keko e Barrientos.

 

Catania ( 3 – 5 – 2): Andujar, Bellusci, Gyomber, Rolin, Peruzzi, Izco, Lodi, Rinaudo, Monzon, Keko, Barrientos.

 

A disposizione: Ficara,Legrottaglie,Alvarez,Capuano,Biraghi,Petkovic, Plasil, Fedato, Leto, Boateng.

Allenatore: Maran.

Indisponibili: Castro,Almiron, Spolli, Frison.

Squalificati: Bergessio.

Diffidati: Biraghi, Castro, Legrottaglie, Peruzzi, Rinaudo.

 

Napoli (4 – 2 – 3 – 1): Reina, Henrique, Albiol, Fernández, Reveillere, Jorginho, Inler, Callejon, Pandev, Insigne, Higuain.

 

A disposizione: Doblas, Colombo, Mesto, Britos, Bariti, Behrami, Dzemaili, Radosević, Hamšík, Duvan.

Allenatore: Benítez.

Indisponibili: Maggio, Mertens, Rafael, Zuniga.

Squalificati: Ghoulam.

Diffidati: Dzemaili, Maggio, Mertens, Pandev.

 

Antonio Catapano NapoliSoccer.NET



2 Commenti

  1. ESimio Sig. Benitez.
    Guardi che la mia idea di giocare con il modulo 4-5-1 non è una bestialità.
    Da Catania in poi, fino alla fine del campionato, se vogliamo salvare il 3° posto, è la soluzione meno peggio. In culo alla balena il Suo modo di giocare
    per, come dice Lei, dare spettacolo. Per la verità quest’anno abbiamo visto delle partite dove il Napoli ha dominato..ma i goals li hanno fatti gli avverrsari.
    A centro campo abbiamo sempre (quasi) subito il gioco avversario che sembravano centuplicarsi e noi con lo sciatico (e fallosissimo) Inler, oppure con gli scarsi (e fallosissimi) Behrami e Dzemail cercavamo di imporre il BEL (eufemismo) GIOCO:
    Pertanto, carissimo gustatore di paella, prima bisogna pensare di non prendere il solito gol (qualcuno ne ha fatti più di uno) e poi, se ci capita l’occasione, pensiamo a segnare anche noi.
    Le suggerisco la formazione di appore contro il Catania :

  2. REINA

    HENRIQUE FERNANDES ALBIOL REVEILLERS
    ( purtroppo)

    JORGINHO INLER
    (purtroppo)
    CALLEJON HAMSIK INSIGNE

    HIGUAIN

    Naturalmente con il rientro di Goulan il ” nonno Reveillers” è da mandare subito sullla sedia a sdraio e Maggio lo lasci dov’è.
    Naturalmente con il rientro di Maertens bisogna alternare Questi con Insigne.
    Naturalmente abbiamo anche Pandev e il Duval.
    Caro signor Benitez, ci creda in questa formazione e questo modulo altrimenti con il cavolo che conserviamo il 3° posto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.