Un ‘vento’ contrario ‘taglia’ le gambe al Napoli e premia oltre i meriti la Fiorentina che vince senza meritare

16
360

lepagelledins

Le pagelle di Napolisoccer.NET: Napoli-Fiorentina 0-1.

 
Reina: poco impegnato presta grande attenzione alle palle in profondità giocando a mò di libero. In occasione del gol forse poteva intervenire sulla palla senza prestare il fianco a Matri. 6
 
Reveillere
: contiene molto bene prima Cuadraro e poi Joaquin, non spinge molto ma gioca una gara di contenimento soprattutto nel secondo tempo quando il Napoli è in inferiorità numerica. 6+
 
Henrique
: si alterna bene nella marcatura di Gomez, non cincischia con il pallone e quando c'è da marcare lo fa con precisione e tenacia. 6,5
 
Albiol
: qualche piccola defaillance soprattutto negli interventi in anticipo, da un suo (semi) liscio nasce l'azione che porta all'espulsione di Ghoulam. Sta accusando un calo dopo una stagione ad alti livelli e soprattutto dimostra imprecisione quando è costretto al lancio lungo, a cui ovviamente non è abituato come filosofia di gioco. 6
 
Ghoulam
: lascia  anzitempo il campo di gioco per una decisione non proprio cristallina del solito Tagliavento poichè il suo intervento oltre a non sembrare così nettamente falloso non è da considerare su giocatore in chiara occasione da gol. In Italia vige la legge del libero arbitrio e Tagliavento è uno di quelli che la applica sempre egregiamente, smentendosi nel secondo tempo in ben due circostanze a favore del Napoli… ma tant'è! 6+
 
Jorginho
: prova a dare ordine e fluidità alla manovra sobbarcandosi anche il lavoro di contenimento. Non sempre brillante ma comunque preciso nei passaggi e pronto nelle chiusure. 6,5
 
Inler
: prestazione tutto sommato sufficiente anche se i suoi (forzati) tentativi dalla distanza una volta sola centrano la porta guadagnando i "mormorii" del San Paolo. Gioca molto in orizzontale e poco in verticale, nella ripresa la sua prestazione – come quella di tutta la squadra – è condizionata dall'inferiorità numerica. 6+
 
Callejon
: si oppone magistralmente in fase difensiva e partecipa alla fase offensiva con buona propensione alla manovra ma con pochi inserimenti in profondità. Benitez, quando la sua squadra resta con un uomo in meno, lo muove sul campo facendogli ricorpire vari ruoli e lui risponde sempre in maniera efficace. 6,5
 
Hamsik: parte bene dimostrandosi volitivo e concentrato, prova subito a sfatare il tabù con due tiri interessanti ma il vecchio Marek avrebbe fatto sicuramente meglio. Ancora lontano dal giocatore che tutti amiamo è in difficoltà psicologica piuttosto che fisica. L'infortunio sembra aver lasciato tutta una serie di problematiche soprattutto dal punto di vista della "paura" dei contrasti. 5,5
 
Insigne
: è giovane e nessuno vuole mettergli la croce, probabilmente ci si aspetta troppo da lui ma, onestamente, anche stasera la sua prestazione è stata scialba. Si sacrifica tanto (e male) in fase di copertura, tentenna troppo col pallone tra i piedi e sceglie sempre la soluzione peggiore negli appoggi, sembra lento di pensiero ed è impreciso nei passaggi. Se è un problema tecnico, tattico o caratteriali non è da sapere, fatto sta che la sua stagione – anche in ottica mondiale – è sicuramente di colore grigio tendente al nero. 5,5
 
Higuain
: servito poco e male prova a lottare contro la difesa schierata, si crea le occasioni e si batte con animo leonino innervosendosi e protestando per le decisioni di Tagliavento che gli fischia tutto non sapendo che è la norma di questo arbitro quando vede azzurro. Nella ripresa lasciato a se stesso fatica molto in fase di contenimento perchè in attacco oltre a fare tanto movimento null'altro può. Lascia il campo arrabbiato più che sconsolato. 6
 
SOSTITUZIONI
 
Mertens: si muove come una scheggia e viene abbattuto al limite dell'aria mentre si proietta in un buco ampio quanto un'autostrada in area viola: ovviamente per Tagliavento non c'è neanche il fallo figuriamoci la parità di trattamento! Esce per l'infortunio conseguente al fallo ricevuto, che tutti hanno visto tranne Tagliavento e la sua cinquina di "compari". SV
 
Behrami
: posizionato come terzino destro si arrangia per amor di patria. 6
 
Pandev
: solo presenza. SV
 
Allenatore Benitez: la squadra per tutto il primo tempo ha messo alle corde la Fiorentina con Neto in grande spolvero però anche stasera una partita che andava chiusa e battezzata senza pausa ma in fretta è andata persa. Che ci siano alibi per questa sconfitta è plausibile però un Napoli che schiaccia gli avversari e crea palle gol a gogò ma che non le sfrutta è altrettanto criticabile della squadra poco lucida ed in affanno delle scorse settimane. Ovviamente in inferiorità numerica la gara modifica il proprio assetto ed il Napoli, seppur con difficoltà, si difende in maniera efficace dando poche possibilità alla Fiorentina di sfruttare l'uomo in più Questo però comporta l'arretramento dei 10 in campo e la distanza dalla porta di Neto diventa abissale per i vari Hamsik, Insigne, Higuain e company. Dal punto di vista tattico quindi c'è poco da giudicare visto che per un intero tempo la gara è "falsata" dalla decisione dell'arbitro che – preciso – ci può stare fintanto che venga dallo stesso confermata nelle successive circostanze (su Insigne e su Mertens) con la stessa severità. Al tecnico spagnolo l'onere di invertire la tendenza affinchè la coperta non sia corta, perchè se da un lato la fase difensiva sembra essere più convincente non vorremmo che il sacrificio tattico imposto agli attaccanti non consenta loro di essere lucidi davanti alla porta. Il giusto compromesso sarebbe auspicabile in questo finale di stagione perchè ora – viste le distanze siderali dalle prime due – è importante non perdere la lucidità e condurre in porto il terzo posto senza ovviamente dimenticare la finale di Coppa Italia.  6,5
 
Gianni D'Oriano – Napolisoccer.NET

 

 

 

Condividi
Articolo precedenteLa beffa continua: viola corsari e a -7, Tagliavento show
Prossimo articoloInsigne: “C’è rammarico perché abbiamo giocato meglio della Fiorentina”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


16 Commenti

  1. Non colpevolizziamo l’ arbitraggio. Provate a fare un indagine su come benitez gestisce i secondi tempi e troverete la risposta. La reazione di Higuain ne è la prova. Rompe gli equilibri con sostituzioni che non sono mai azeccate, levando sempre il “pistone di un motore che ancora non ha raggiunto il massimo livello di regime”.
    Il 6.5 non è realistico. Lo ha fatto in Europa league mettendo un anonimo e spento hamsik per un Pandev a 1000 giri, lo ha fatto stasera levando la persona più temuta dell’ attacco azzurro.
    Campionato finito.
    Il resto è aria fritta
    p.s. De Laurentis svegliati. Così non vinciamo niente.
    Istutillo Tosatti

  2. Ragazzi l’ anno scorso finimmo il campionato secondi
    Tra due anni per andare meglio dobbiamo ripartire dalla serie B con un fatturato di 180 milioni di euro annuo porteremo plusvalenze per 100 milioni
    E sarete tutti felici e contenti

  3. Mi sembra un abbaglio clamoroso il voto insufficiente ad Insigne. Gli darei come minimo 7 per l’impegno, l’abnegazione, l’intensità, il gioco in tutti i settori del campo, prima o poi le magìe che tenta gli riusciranno. L’importante è che lui ci provi sempre, con coraggio, senza la paura di sbagliare.
    Per gli altri darei almeno 1 punto in più a tutti.

  4. una delle poche cose che salvo in Benitez che oltre ad essere un signore è sta cercando di inculcare una mentalità d’attacco al Napoli per il resto dai cambi, alla tattica, al modo in cui mette in campo la squadra, alla preparazione atletica, io con la max umiltà, condivido poco. Higuain è troppo solo, Insigne in questo modulo si sfianca perde lucidità, di Hamsik non parlo. Stasera l’arbitro ci ha messo del suo, ma in tante altre situazioni siamo stati fortunati, facciamo gli stessi errori dall’inizio del campionato, in tal senso non si è visto un correttivo….forza napoli

  5. Napulilli mandati dal xxxxxx, andatevi a buttare a mare. Perdenti siete e perdenti sarete per sempre.

    Io tifo Napoli , non De Tirchientiis.

  6. Tentenna troppo col pallone tra i piedi e sceglie sempre la soluzione peggiore negli appoggi, sembra lento di pensiero ed è impreciso nei passaggi.Perfettamente d’accordo,(strano ma vero.) con la sua analisi. Non credo che Lorenzo possa fare di più visto ció che gli chiede l’allenatore. Benitez lo sta distruggendo come attaccante perchè gli chiede di non essere Insigne e credo gli fará perdere i mondiali.

  7. insigne 5.5 e jorghino 6.5 sono assolutamente da rivedere…
    il primo ha corso tanto e ha provato sempre a creare superiorità numerica, pur non brillando…il secondo onestamente molto sotto tono con un numero a doppie cifre di passaggi elementari errati

  8. Dispiace dirlo, xkè benitez è una grandissima persona..ma se continua così è meglio che cambi aria..si stanno buttando al vento giocatori, e i soldi della società..

  9. E forse sarebbe ora di finirla di dire che hanno giocato bene, che sono sfortunati ecc ecc! Sono imbarazzanti punto e basta! Abbiamo un bomber venuto da Madrid che non segna neanche sulla linea di porta, un Hamsik che sembra uno zombie, abbiamo un nano che non è capace manco a passare la palla… X non parlare dell allenatore! Ne avesse azzeccato una di partita importante! Davvero cé da vergognarsi! Arrivare secondi sarebbe un furto ai danni della Roma.. A questo punto mi sembra più corretto che la fiorentina passi al terzo posto, xkè stà mandria di falliti non lo merita x quello che ha fatto.. Delusione al massimo

  10. il gol è solo colpa di Reina perchè non era il caso di uscire quando ci stavana 5 giocatori a difendere. L’espulsione è colpa di Benitez, perchè ha messo in campo una difesa tutta nuova e non registrata nel primo tempo, perchè doveva far giocare il suo amico Revelliere. Non si capiva se all’inizio Henrique stava a destra o in mezzo, con Fernandez in mezzo, che peraltro è il più in forma di tutti, non avremmo preso l’espulsione. Sono dettagli che un buon allenatore non può tralasciare.

  11. D’Oriano…D’Oriano, allora è proprio un vizietto (o una provocazione).
    Come fai a dare a quel bidoni di Inler e Reveillers 6+ e a Insigne solo 5,5.
    Se si tratta di una procazione allora posso anche accettare. Se, invece, è un vizietto mi viene da pensare che sei al posto sbagliato.

  12. Gentile D’Oriano, a proposito di Benitez (voto 6,5). Non ti sembra di essere
    in uno stato di “divinazione mistica” per questo tecnico. Sono d’accordo che possa (Benitez), data la sua conformazione fisica (specie la pancia) farlo somigliare a un dio tipo Budda, ma incensarlo e premiarlo oltre il dovuto si finisce nel ridicolo del paganesimo.Saluti.

  13. A me nn interessa simpatai o antipatia , un giocatore che corre e s ‘impegna é normale, ma insigne é troppo superficiale. ma il vero problema é l allenatore, in Italia con quel gioco nn si vince mai. anche sacchi vinse solo in europa, a prte lo scudetto rubato a noi dal suo presidente;..Il gioco é troppo dispendioso, corrono troppo, e manca lucidità
    Sui cambi Benitez nn azzecca mai..;Henrique mi piace molto
    ma caro benitez i complimenti nn servono , noi vogliamo essere odiati e vincere

  14. insigne corre tanto e si sacrifica……..forse pure se benitez ci metteva forest gump e gli diceva di correre faceva la stessa cosa di lorenzo…..forse il ragazzo ha bisogno di andare in prestito per qualche anno in squadre da media bassa classifica…..

  15. L’intervento di savic era in netto anticipo, poi prende anche il piede ma è mertens che arriva in ritardo…peccato per la sconfitta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.