Bernardo Corradi: “Quattro giornate per Higuain sono eccessive”

0
331

Corradi Bernardo foto tratta da internetBernardo Corradi, ex attaccante dell’Udinese, è intervenuto a “FUORI GARA”, su Radio Punto Zero, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Fabio Tarantino. Ecco quanto ha affermato: “Quattro giornate per Higuain sono eccessive. Purtroppo, però, non sempre c’è molta trasparenza tra l’operato dell’arbitro e quello che viene scritto nel referto. Nonostante l’alto rendimento, ad Udine ho visto Higuain troppo nervoso. Il suo gesto va punito, ma ripeto: quattro giornate sono troppe. In studio, da regolamento viene punita la condotta violenta o l’intenzionalità della condotta violenta. Felipe scalcia Higuain, che prova a raggiungerlo con la spalla ma neppure lo tocca: Felipe ha ingigantito il contatto. La discriminante sono le due mani sul petto dell’arbitro. Esistono due pesi e due misure non tanto nella valutazione ma nell’atteggiamento di giocatori diversi e l’ho vissuto sulla mia pelle quando giocavo nel Chievo, una piccola della Serie A. Ho visto la differenza giocando nella Lazio, oppure in Nazionale: prima l’arbitro neppure mi pensava, poi improvvisamente mi chiamava per nome. La piazza di Napoli ha tutto per vincere, non bisogna pensare sempre al complotto. Ricordo a Sarri che in Inghilterra nessuno si lamenta del campionato spezzettato. Sono il primo ad applaudire il gioco di Sarri e il suo lavoro a Napoli. Numeri alla mano, in Europa il Napoli è la squadra che concede meno tiri agli avversari. Questo aspetto ti fa pensare dato che con Benitez la fase difensiva era da mani nei capelli. Domenica ha perso meritatamente perché ha trovato di fronte una squadra che si giocava la salvezza con un allenatore nuovo che ha dato tanti stimoli. Inoltre l’Udinese, a livello d’organico, non è da retrocessione. Il Napoli è mancato nella velocità del possesso palla, nella precisione e nei meccanismi difensivi: Koulibaly ha fatto errori molto gravi. Gabbiadini? La legge del calcio è questa, l’occasione va sfruttata quando esiste. Personalmente, però, lo avrei fatto giocare già ad Udine per far rifiatare Higuain”.

 

Redazione NapoliSoccer.net



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here