Mercato Napoli: divorzio tra Mancini e l’Inter; come influirà su Icardi? Giro di portieri Sepe-Sportiello-Padelli. Tentativo non riuscito per Criscito

0
303

calcoemercato_newsGiornata senza grossi movimenti di mercato per il Napoli. Un tentativo non riuscito di arrivare a Criscito dello Zenit; un giro di portieri da sliding doors tra Sepe, Padelli e Sportiello che promette di portare quest’ultimo al Napoli come vice Reina. Ma sullo sfondo soprattutto il divorzio tra Mancini e l’Inter ormai in via di definizione che rischia di avere grosse conseguenze sulla trattativa Icardi per il Napoli.

 

 

Divorzio tra Mancini e l’Inter: come influirà sulla trattativa per Icardi?

 

Ormai in via di definizione il divorzio tra Mancini e l’Inter che era nell’aria da settimane. La giornata di domani, molto probabilmente, sarà decisiva per sancire il divorzio definitivo. I legali delle due parti sono sempre in contatto per trovare un accordo sulla risoluzione del contratto. Questione di ore, Mancini è pronto a salutare i nerazzurri. Il sostituto? Un solo nome: Frank de Boer, ex allenatore dell’Ajax. In ottica Napoli, il divorzio tra il tecnico di Jesi e l’Inter avrà sicuramente delle conseguenze sulla trattativa che il Napoli sta conducendo per arrivare al centravanti argentino Mauro Icardi. E purtroppo per il Napoli potrebbe influire in maniera negativa sull’esito della trattativa Icardi. Molto improbabile infatti che l’Inter, dopo aver perso ad agosto inoltrato il proprio allenatore, si permetta il lusso di perdere anche il suo capitano. Agli occhi della tifoseria sarebbe un segno di debolezza totale. Così come il nuovo tecnico, che dovrebbe essere Frank De Boer, è molto difficile che dia il via libera ad uno dei pochi punti fermi della squadra che è appunto rappresentato dalla sua punta centrale Icardi. Non crediamo in alcun modo quindi che il divorzio tra Mancini e l’Inter, in questo momento della trattativa per Icardi, sia un segnale positivo per il Napoli.

 

 

Su Rafael forte interesse del Benfica

 

Al Napoli è chiuso da Pepe Reina (33) e dall’imminente acquisto di Marco Sportiello (24), per questo Rafael Cabral Barbosa (26) potrebbe guardarsi intorno e decidere di salutare gli azzurri dopo tre anni. Il portiere brasiliano, come scrive Record, sarebbe finito nel mirino del Benfica. Il club portoghese ha in rosa il 38enne Paulo Lopes, il 36enne Julio Cesar e il 22enne Ederson.

 

 

Sliding doors tra Sepe, Padelli e Sportiello con quest’ultimo vicinissimo al Napoli

 

Napoli, Atalanta e Torino potrebbero dare il via a un triplice affare legato ai rispettivi tre portieri Sepe, Sportiello e Padelli. Il primo, classe ’91 reduce da un’annata complicata alle spalle del collega di reparto Tătărușanu alla Fiorentina (soltanto 7 presenze in stagione per lui tra Europa League e Coppa Italia, nemmeno un minuto in campionato), passerebbe al Torino per fare il titolare e rimpiazzare Padelli, in procinto di trasferirsi all’Atalanta dopo tre anni al Torino. A Napoli, invece, arriverebbe Marco Sportiello, classe ’92 che a Bergamo si è imposto come uno dei migliori portieri italiani in circolazione. Il 24enne occuperebbe così il posto di vice-Reina lasciato libero da Gabriel, per poi diventare il futuro portiere titolare degli azzurri di Sarri. In merito alla trattativa per Marco Sportiello ci sono anche da registrare le piccate dichiarazioni del tecnico dell’Atalanta Gasperini, che, al termine della gara amichevole tra Atalanta e Eintracht di Francoforte, ieri sera nello stigmatizzare la poca concentrazione del portiere nel corso dell’amichevole, ha in pratica aperto alla cessione di Sportiello, affermando che se vuole andare via può farlo a patto di decidere alla svelta.

 

 

Tentativo del Napoli per Criscito dello Zenit, ma Lucescu risponde con un secco no

 

Secondo quanto riportato da Sky Sport, oggi sarebbe stato stato fatto dal Napoli un tentativo con lo Zenit per Domenico Criscito, inserendo Ivan Strinic nell’eventuale trattativa, ma Mircea Lucescu, allenatore dei russi, non vuole lasciare andare l’ex Genoa. Vedremo se cambierà idea nei prossimi giorni, ma è abbastanza difficile.

 

 

David Lopez non utilizzato da Sarri nell’amichevole vinta dal Napoli per 5-0 contro il Monaco: segnale di vicina cessione?

 

Tra il Napoli e il Betis Siviglia permane una differenza di circa un milione di euro tra domanda ed offerta. Il Betis vorrebbe la formula del prestito con diritto di riscatto, mentre il Napoli vorrebbe la cessione a titolo definitivo da subito, che aprirebbe anche le porte all’immediato arrivo di Rog dalla Dinamo Zagabria. Inoltre il Betis non vorrebbe andare oltre i tre milioni di euro mentre il Napoli ne pretende 4 più bonus. Stasera però un importante segnale nel corso dell’amichevole vinta dagli azzurri per 5-0 contro il Monaco. Infatti David Lopez non è entrato in campo stasera e non è stato utilizzato da Sarru: potrebbe essere un segnale verso la prossima cessione?

 

 

 

Natale Giusti – NapoliSoccer.Net

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.