Bomber Pavoletti, da sogno di mercato a pericoloso avversario

0
672

pavoletti_x600La partita di domani tra Genoa e Napoli ha tanti significati. Non si tratta soltanto della sfida tra due squadre gemellate da tanti anni, ma anche del faccia a faccia tra due grandi bomber: Milik da una parte, Pavoletti dall’altra. Proprio quest’ultimo la scorsa estate è stato vicinissimo al Napoli, per poi decidere di restare a Genova e diventare ancor più il principale punto di riferimento degli uomini di Jurić e l’idolo dei tifosi rossoblu. Una scelta di cuore quella di Pavoletti, che all’ombra del Vesuvio avrebbe potuto certamente ambire a traguardi più importanti e avere l’occasione di mostrare il suo valore in una big, ma ha preferito rimanere in Liguria e continuare a far sognare i tifosi del Genoa a suon di gol.

Quella del Napoli potrebbe essere stata una delle ultime chiamate da parte di una grande squadra per Pavoletti, che non è più giovanissimo (ha quasi 28 anni), ma nel calcio nulla è scontato e l’occasione inaspettata è sempre dietro l’angolo. Il centravanti livornese ha sempre dimostrato di essere un ragazzo umile prima che un grande attaccante, per cui preferisce godersi le luci del presente piuttosto che pensare a un futuro senza certezze. Il presente si chiama Genoa, la squadra che più di ogni altra ha saputo esaltare le caratteristiche tecniche di Pavoletti.

Prelevandolo dal Sassuolo a gennaio 2015, infatti, il Grifone ha fatto un grandissimo affare: ben 6 reti in 10 partite fino a giugno. Un bel biglietto da visita per la Serie A per Pavoletti, che in carriera si era messo in luce soltanto in Serie B proprio col Sassuolo (12 reti in 36 presenze nel 2012-2013) e col Varese (39 presenze e 24 reti nel 2013-2014). L’anno dopo il livornese risulta uno dei migliori attaccanti in massima serie, realizzando 14 reti in 25 presenze e guadagnandosi anche la convocazione in Nazionale con Conte prima e Ventura poi.

Un attaccante di tutto rispetto, dunque, che a Genova pare finalmente aver trovato la sua dimensione ideale dopo anni e anni trascorsi tra vari prestiti ed esperienze nelle categorie minori. A quasi 28 anni Pavoletti è ormai più che maturo dal punto di vista calcistico ed è il vero trascinatore del Genoa, che sa di avere a sua disposizione un bomber efficacissimo e che sa rendersi pericoloso in qualsiasi circostanza. Dovesse continuare su questa strada, per Pavoloso il futuro sarà ancor più roseo del presente. Che si chiama Genoa e che domani ospiterà la squadra che ha sognato di soffiargli il suo uomo di punta in estate, ossia il Napoli.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.