Maccarone carica un Empoli voglioso di ritrovare gol e punti

0
757

Massimo Maccarone EmpoliDomani sera l’Empoli di Giovanni Martusciello affronterà nel turno infrasettimanale il Napoli di Maurizio Sarri, in un match dal significato speciale per entrambe le squadre. I partenopei hanno necessariamente bisogno di dimostrare con i fatti che le tre sconfitte patite con Atalanta, Roma e Besiktas non hanno intaccato il cammino verso una stagione positiva, ma dovranno spuntarla contro una squadra determinata come quella toscana, che non verrà al San Paolo a recitare il ruolo di comparsa ed ha voglia di tornare ad ottenere punti pesanti dopo un periodo di sei partite consecutive senza vittorie e un solo successo ottenuto in nove gare. L’Empoli, inoltre, ha il peggior attacco del campionato, con sole 2 reti messe a segno da due difensori su palla inattiva (Bellusci e Costa, peraltro decisivi nel 2-1 interno contro il Crotone), ragion per cui ci si aspetta molto dai suoi uomini più offensivi, tra cui Saponara e Pucciarelli, ma soprattutto Maccarone.

Il capitano, classe 1979, è di fatto il giocatore più rappresentativo della compagine toscana, con cui aveva già giocato dal 2000 al 2002, prima di tornare nel 2012 per riportare i toscani in massima serie sotto la guida di Sarri. Con l’attuale tecnico del Napoli, Maccarone è sceso in campo in 142 occasioni tra cadetteria e massima serie, siglando 51 reti dal 2012 al 2015. Il suo apporto è risultato decisivo anche per la salvezza della scorsa annata, ottenuta con Marco Giampaolo in panchina (e con 13 gol dell’esperto attaccante). Quest’anno non è iniziato nel migliore dei modi, ma Maccarone ha l’esperienza giusta per dimostrare di poter dare ancora tanto alla causa empolese. Big Mac è uno di quei giocatori su cui l’Empoli conta tantissimo, trattandosi anche del secondo miglior marcatore del club toscano con 96 reti, dietro soltanto all’ex capitano Ciccio Tavano (autore di 120 reti).

Il Napoli, dunque, dovrà prestare particolare attenzione ai movimenti offensivi dell’Empoli, con Martusciello che ha studiato da Sarri e ne conosce molto bene sia i pregi che i punti deboli. I toscani cercheranno la scossa dal punto di vista realizzativo e la difesa del Napoli nelle ultime partite ha lasciato non poco a desiderare, dunque bisognerà tenere alta la guardia e non sottovalutare l’Empoli, che avrà voglia e fame di tornare a fare punti e gonfiare la rete avversaria. Maccarone, inoltre, ha già fatto male al Napoli in passato, segnando un gol con la maglia dell’Empoli nel 4-2 in favore dei toscani del 30 aprile 2015, con Sarri avversario dei partenopei, e due reti col Siena: una nella sconfitta per 2-1 rimediata dai bianconeri al San Paolo il 27 settembre 2009 e l’altra nel successo toscano per 2-1 tra le mura amiche il 3 maggio dello stesso anno. La carta d’identità non è amica del bomber (ha compiuto da poco 37 anni), ma dal punto di vista tecnico il capitano dell’Empoli ha tutti i mezzi per continuare a togliersi importanti soddisfazioni in Serie A con questa maglia. Il Napoli è avvertito, Maccarone è pronto a trascinarsi sulle spalle l’Empoli per farlo tornare a gioire e, soprattutto, a segnare.

Dennis Izzo – NapoliSoccer.Net



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.