Cyril Théréau, lo spauracchio del Napoli e leader dell’Udinese di Delneri

0
838

cyril-thereauIl Napoli riparte da Udine, campo storicamente ostico agli azzurri. I partenopei, infatti, sono riusciti ad imporsi soltanto in cinque occasioni su 38 sfide disputate, con ben 19 vittorie dei padroni di casa e 14 pareggi. L’Udinese sta vivendo un ottimo periodo di forma, è reduce da quattro risultati utili consecutivi (due vittorie e due pareggi) e non perde dallo scorso 15 ottobre (2-1 in casa della Juventus). La cura Delneri sembra aver rigenerato la squadra friulana, che ora vuole continuare su questa strada per allontanarsi dalle zone basse della classifica e puntare a qualcosa in più di una semplice salvezza. A trascinare i bianconeri nelle ultime giornate ci ha pensato Cyril Théréau, esperto bomber rilanciatosi con l’arrivo di Delneri dopo un inizio di stagione a dir poco deludente.

Théréau, infatti, ha già messo a segno cinque reti in nove gare disputate, tutte consecutive. Dopo essere rimasto a secco nelle prime otto giornate, il francese si è scatenato contro il Pescara, firmando una doppietta decisiva per il 3-1 finale in favore dell’Udinese, per poi andare a segno anche nel successo col medesimo risultato in casa del Palermo e nei pareggi contro Torino (2-2 in casa) e Genoa (1-1 in trasferta), permettendo ai suoi di ottenere otto punti in quattro partite, dopo che fino all’arrivo di Gigi Delneri ne avevano conquistati soltanto sette in altrettante gare.

Merito anche e soprattutto dell’apporto di Théréau, che contro il Napoli riesce spesso e volentieri a dare il meglio di sé: sono infatti tre le reti in carriera dell’esperto attaccante francese contro gli azzurri. Il primo gol del classe ’83 contro i partenopei risale alla stagione 2012-2013, in cui vestiva la maglia del Chievo e andò a segno nel successo per 2-0 dei clivensi al Bentegodi, per poi ripetersi con l’Udinese nella sconfitta per 3-1 rimediata al San Paolo l’8 febbraio 2015, e colpire nella vittoria per 3-1 dei suoi alla Dacia Arena contro gli uomini di Sarri, che proprio in virtù della sconfitta in terra friulana dovettero dire definitivamente addio al sogno di vincere lo Scudetto.

Théréau, che ha segnato fin qui 60 gol in Italia tra campionato e coppe con le maglie di Chievo (30) e Udinese (30), è uno dei giocatori più in forma di questa prima parte di stagione ed è sicuramente lo spauracchio della difesa del Napoli, che spesso ha dovuto raccogliere in fondo al sacco i palloni calciati dal francese ex Anderlecht alle spalle dei vari De Sanctis, Rafael e Reina, e dovrà dunque prestare un’attenzione particolare al pericolo numero uno della gara della Dacia Arena, un crocevia fondamentale per la squadra di Sarri per continuare a inseguire i propri obiettivi stagionali.

Dennis Izzo – NapoliSoccer.net



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.