ESCLUSIVA – Baiano: “Il Napoli è una squadra propositiva e deve regalare qualcosa. In difesa è pesata l’assenza di Albiol”

0
371

baiano_x600_18.9.2016.jpgEsclusiva NapoliSoccer.net – L’attuale allenatore del Varese Francesco Baiano ha rilasciato un’intervista a NapoliSoccer.NET in cui ha parlato della gara Napoli-Inter, dell’assenza di Albiol in difesa e del perché il Napoli costruisce tanto ma concretizza poco mentre gli altri creano poco e concretizzano tanto. Infine con l’ex attaccante azzurro abbiamo anche parlato della sua nuova avventura a Varese.

Cosa si aspetta da Napoli-Inter?
“Come dice il suo inno: “Pazza Inter”! Può essere una partita complicata, come può essere una gara semplice, è una squadra che alterna partite fantastiche a gare inguardabili. Tutto dipende da quale Inter vedremo contro il Napoli, se sarà la squadra che ha giocato i primi 20 minuti contro la Fiorentina, in cui ha dimostrato di essere una grande squadra, oppure se vedremo quella che ha perso in Europa League, dove non abbiamo visto una squadra ma dei singoli che giocano insieme. L’Inter – sostiene Baiano a NapoliSoccer.NET – è una squadra difficile da valutare, ma il cambio dell’allenatore rende ancora più complicate le cose per il Napoli”.

Come mai il Napoli costruisce tanto ma concretizza poco, mentre gli avversari costruiscono poco e concretizzano tanto?
“Nel calcio la differenza la fanno i grandi calciatori. Il Napoli gioca nello stesso modo in cui giocava l’anno scorso, domina le gare nello stesso modo in cui le dominava l’anno scorso ma con la differenza che gli manca Higuain, che fa 36 reti a stagione. Non basta difendersi bene, nel calcio per vincere le gare bisogna fare goal: se non lo fai rischi di perdere o al massimo pareggiare. Non è un caso che nel mondo del pallone chi guadagna di più sono gli attaccanti. Il Napoli è una squadra propositiva, perciò deve regalare almeno tre ripartenze a partita agli avversari. Contro il Sassuolo – continua Baiano a NapoliSoccer.NET – il Napoli ha costruito tanto ma non è riuscito a concretizzare e ha preso gol su una delle tre ripartenze che ha concesso agli avversari. Noi viviamo in un campionato in cui se vuoi proporre il gioco devi concedere due/tre ripartenze agli avversari e se non hai qualcuno che concretizza quanto costruisci, ti capita che con la partita in bilico sull’1-0 prendi un contropiede e pareggi la partita”.

Quanto si fa sentire l’assenza di Albiol in questo periodo?
“È un giocatore di esperienza che da tranquillità al reparto, non è un caso che da quando non gioca anche Koulibaly sia calato. È un giocatore fondamentale che da tranquillità agli altri compagni, è un calciatore importante e di spessore internazionale. Ma con questo – chiarisce Baiano a Napolisoccer.NET – non voglio dire che i gol presi dal Napoli sono dovuti alla mancanza di Albiol. È normale che quando un calciatore rientra da un infortunio lungo ed è fisicamente prestante è più complicato recuperarlo. È un dato di fatto che mancando un pezzo importante della difesa il Napoli soffre tremendamente”.

Come vedrebbe Icardi al Napoli?
“Se Icardi giocasse nel Napoli, avrebbe fatto già venti gol. Questo ci fa capire quanto al Napoli in questo momento manca un attaccante, la squadra azzurra lo aveva trovato ma la sfortuna lo ha portato via. Milik, per come era partito, poteva diventare il capocannoniere del campionato italiano. Icardi ha fatto 12 gol in una squadra che costruisce due palle gol a partita, figuriamoci quanti ne poteva fare in una squadra che costruisce 7/8 palle gol a partita. Basta tornare – conclude Baiano a NapoliSoccer.NET – di un anno indietro e vedere che Higuain ha fatto 36 gol in un solo campionato mentre adesso alla Juve ne farà molti di meno”.

Ci fa una battuta sulla sua esperienza al Varese?
“La mia avventura a Varese è molto positiva, abbiamo perso uno scontro diretto in casa ma la stagione è ancora lunga. Domenica abbiamo perso la battaglia. I conti si faranno alla fine e spero che il mio Varese verso marzo sia ancora lì a giocarsi la vittoria del campionato. È riduttivo e deleterio guardare adesso la classifica”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.