Cagliari-Napoli: 0-5. Giostra del goal azzurra in Sardegna con Mertens mattatore

0
606

mertens1-x600_3.9.2016.jpgLunch match sulla carta molto insidioso per il Napoli atteso dalla trasferta al Sant’Elia contro il Cagliari, che invece ha messo in mostra una superiorità stratosferica degli azzurri, che hanno dominato dal primo all’ultimo minuto confermando il momento magico di forma che la squadra di Sarri sta attraversando, cominciato con l’Inter passando per il Benfica e blindato oggi con un pokerissimo ottenuto grazie al solito calcio spumeggiante di sempre.

Nelle ultime tre gare gli azzurri hanno realizzato 10 gol subendone 1, statistiche che da sole rendono il senso di questo stralcio di stagione e dettaglio non da poco c’è da mettere in evidenza come questa squadra fino ad oggi abbia realizzato 4 reti in più di quella dell’anno scorso con Higuain e soprattutto da mesi senza una vera prima punta.

Mister Sarri nel suo ponderato turnover oggi ha schierato dall’inizio Chiriches, Strinic e Jorginho, lasciando rifiatare Albiol (subentrato poi per Koulibaly infortunato), Ghoulam e Diawara e ancora una volta ha preferito il tridente leggero a Gabbiadini lasciato in panca per tutta la gara.hamsik1-x600_3.9.2016.jpg

Tridente che poi tanto leggero non sembra, se si pensa che il mattatore di giornata è stato proprio il cosiddetto falso nueve Mertens, autore di una tripletta, accompagnato da Insigne e Callejòn sempre nel vivo del gioco più le armi letali Hamsik e Zielinski.

Partita mai in discussione sbloccata dal folletto belga al 34′, servito da Hamsik si è girato in un fazzoletto come un vero centravanti per poi calciare nell’angolo lontano battendo imparabilmente Storari. Proprio allo scadere della prima frazione di gioco è arrivato il raddoppio firmato da Hamsik, autore di una prova sontuosa fatta di passaggi, assist, recuperi e questo goal, arrivato dopo la deviazione di testa di Insigne che si è stampata sulla traversa per poi essere riprese dallo slovacco, che al volo ha messo in rete la sfera.

zielinski_ foto tratta da internetNella ripresa chi si aspettava una reazione cagliaritana è rimasto deluso, perchè è stato ancora il Napoli a dominare e chiudere definitivamente i giochi al 51′ con la seconda rete consecutiva in campionato di Zielinski con un tiro forte e preciso dal limite dell’area.

La fame azzurra non si è fermata e sono arrivati gli altri due goal di Dries Mertens al 69′ servito dall’assist-man Insigne e al 72′ su servizio di Hamsik.sarri-x600_3.9.2016.jpg

Vittoria schiacciante e grandissima prova di maturità del Napoli, che ha smentito chi poteva pensare di trovare una squadra rilassata dopo il passaggio agli ottavi di Champions, che fanno meno paura e domani si saprà chi sarà l’avversario che verrà sfidato a febbraio.

Intanto si mettono altri tre punti in cascina in campionato e si continua a risalire in classifica dando merito a Sarri (al quale il sottoscritto stesso qualche settimana fa non ha risparmiato qualche critica ndr), che ha insistito sul suo credo calcistico che ora sta raccogliendo i frutti sperati dal tecnico e dalla tifoseria. #ForzaNapoliSempre

Patrizio Annunziata



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here