Napoli-Udinese 3-0: dominio azzurro concretizzato nella ripresa

0
834

laz-nap aprile 2017 squadra maglia nera_x600Allo Stadio San Paolo Napoli-Udinese finisce 3-0.

Dopo un primo tempo in cui il Napoli fa molta, troppa fatica a trovare il modo di far male a un’Udinese arrivata al San Paolo determinata ed organizzata, al rientro dagli spogliatoi dopo 45 minuti dominati dagli azzurri, ma con un possesso sterile e senza squilli verso la porta di Karnezis, la ripresa segna la svolta della partita.

Al 48′ Mertens viene messo da Jorginho in 1 contro 0 davanti al portiere friulano, battendolo inesorabilmente. Il Napoli da la sensazione di poter dilagare, ma subisce un pericoloso colpo di testa di Zapata che si stampa sulla base del palo al 59′.laz-nap esultanza maglia nera_x600

Al 63’arriva il 2-0 siglato Allan: il brasiliano sradica il pallone dai piedi di Adnan dopo una bella azione del Napoli sulla sinistra e si presenta davanti a Karnezis. Tiro secco e palla in rete. Poco dopo il centrocampista lascia il posto al Rog. Al 72′ la rete del 3-0 di Callejon, un destro al volo preciso che s’insacca nell’angolo opposto con Karnezis disorientato dalle due precedenti conclusioni, di Insigne e Hamsik, respinte dalla difesa. 

Al 77′ Mertens lascia il posto, applauditissimo, ad Arek Milik. Contestualmente esce Hamsik, stanco, per Zielinski. All’83 Napoli nuovamente pericoloso: Milk sfiora un cross acrobatico di Callejon che mette sulla linea di porta, di prima, una sfera tagliata servitagli da Insigne. Un minuto dopo, dall’altra parte, Zapata finisce a terra su spinta di Koulibaly. Sembra rigore ma l’arbitro non fischia. 

allan3-x600_3.9.2016.jpgNegli ultimi cinque minuti più recupero il ritmo scende sensibilmente, come immaginabile, con il Napoli che continua a gestire il possesso del pallone in proiezione tendenzialmente offensiva, collezionando altri calci d’angolo. 

La partita dopo il primo vantaggio azzurro è stata divertente è molto più aperta della prima parte, quando sembrava bloccata. La squadra di Del Neri ha provato a recuperare il risultato esponendosi al contropiede e al meraviglioso gioco a un tocco in spazi larghi del centrocampo azzurro, ancora una volta dominante su quello avversario. 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.