Vecchie glorie azzurre: Salvatore Bagni!

0
3564

Bagni-Salvatore01.jpgSalvatore Bagni, uno dei centrocampisti più forti della storia del Napoli. La sua carriera, i suoi ricordi, i trionfi con gli azzurri guidati da Maradona.

Salvatore Bagni nasce il 25/9/1956 a Correggio, un comune della provincia di Reggio Emilia che conta circa 25000 abitanti . Bagni è sposato con Letizia Turchi dalla quale ha avuto tre figli: Elisabetta, Gianluca e Raffaele, quest’ultimo morto tragicamente nel 1992 all’età di 3 anni in un incidente stradale.

La carriera di Bagni

Inizia la sua carriera tra i professionisti nel 1975, nel Carpi in serie D. Nel 1977 viene acquistato dal Perugia. Con gli umbri Salvatore esordisce in Serie A l’ 11 settembre 1977, in trasferta a Bergamo: Atalanta-Perugia termina 1-1. Bagni diventa titolare del Perugia in breve tempo ed è protagonista della stagione 1978-79 allorquando gli umbri terminano il campionato al secondo posto, stabilendo il record d’imbattibilità. Con il Perugia totalizza 109 presenze e 24 gol.

Nel 1981 Bagni si trasferisce all’Inter. Indossa la maglia nerazzurra in Serie A per 82 volte in tre anni, realizzando 12 reti. Con l’Inter vince una Coppa Italia. Fu allenato da Rino Marchesi che fu decisivo per la sua carriera, poiché gli cambio ruolo: Salvatore da attaccante esterno fu spostato a centrocampo.

Il passaggio di Bagni al Napoli

Nell’estate del 1984 si trasferisce a Napoli. Resta in Campania quattro anni durante i quali totalizza, in Serie A, 106 presenze e 12 gol. Al fianco di Diego Armando Maradona vince il primo storico Scudetto con gli azzurri nella stagione 1986-87 ed una Coppa Italia nello stesso anno. Bagni sfiora il bis del tricolore nella stagione successiva. Fu il Milan, nel finale del campionato, a portare via il secondo trionfo consecutivo ai partenopei.

Nel 1988-89 passa all’Avellino, con i lupi totalizza 23 presenze e 2 gol. Veste per 45 volte la maglia della Nazionale, realizzando 5 reti.

Le caratteristiche tecniche di Salvatore Bagni

Giocatore alto 176 cm, Bagni nasce attaccante esterno nel Carpi prima e nel Perugia dei miracoli successivamente. L’allenatore Marchesi, durante il periodo interista, lo trasforma in centrocampista centrale. Bagni nel cuore del centrocampo trova la sua dimensione ideale. Con il Napoli vive le sue stagioni migliori. Salvatore abbina forza fisica e buona tecnica. Il suo passato da attaccante gli consente di inserirsi in area di rigore con grande facilità e concretezza. Il carattere da combattente lo rendono efficace anche in fase difensiva.

I ricordi azzurri di Bagni

Il destino della sua carriera si incrocia alla perfezione con quella di Maradona. Bagni arriva a Napoli nello stesso mese ed anno del campione argentino. I suoi ricordi si rifanno inevitabilmente a Diego: “Quando davi palla a Maradona eri sicuro non l’avrebbe persa. Era un bel vantaggio giocare con lui, spesso si vincevano le partite lasciando Diego ed altri due attaccanti in avanti e tutti gli altri dietro la linea della palla. Sono stato fortunato ad arrivare nello stesso anno di Maradona”.

Salvatore Bagni: uno dei più forti centrocampisti della storia del Napoli!

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.