Scugnizzeria – Gianluca Gaetano, lo scugnizzo che incanta nel Napoli Primavera

0
1058

scugnizzeria.jpgGianluca Gaetano, il nuovo talento del Napoli Primavera: scopriamo le sue caratteristiche

Raramente il settore giovanile del Napoli è riuscito a sfornare qualche talento, eppure in questo periodo ci sono alcuni calciatori, che non sono per nulla passati inosservati: Gaetano, Otranto, Esposito, Senese, Russo, Schiavi, Palmieri e Mezzoni, sono solo alcuni che hanno catturato l’attenzione degli addetti ai lavori.

Tra questi quello che più è riuscito a mettersi in evidenza è Gianluca Gaetano, classe e talento che lo porteranno a brevi a calcare palcoscenici calcistici più prestigiosi.

È un classe 2000, un talento nato, che riesce a combinare un’eccellente vena realizzativa ad un’elegante fase di rifinitura. È il classico numero 10, funambolo imprevedibile, che con le sue giocate incanta le platee, l’anno scorso con gli Allievi impressionò talmente tanto, che, a metà della scorsa stagione, fu promosso in Primavera.

Anche suo fratello Felice, che adesso gioca nell’Aversa Normanna, ha avuto un trascorso nella giovanili azzurre, senza impressionare più di tanto.

È il classico trequartista con un tocco di palla sublime, un Re Mida del calcio; infatti quando tocca la palla riesce sempre a trasformarla in occasione da gol. Quando riceve palla sa sempre qual è la giocata migliore da fare e non disdegna neanche di andare alla conclusione.

Abile a giocare dietro le punte da quando è in Primavera, ha ricoperto doversi ruoli: dall’ala destra all’ala sinistra, al trequartista, passando per la mezzala di sinistra ed il regista e finendo al fare il centravanti. Saurini ha cercato di trasformarlo in una mezzala alla Hamisk, un giocatore in grado di inserirsi ed arrivare facilmente alla conclusione, purtroppo i risultati ottenuti non sono stati quelli sperati. Troppo avulso dal gioco, i palloni toccati erano pochi e lui non riusciva ad incidere come avrebbe dovuto. Con l’avvento di Beoni è ritornato a giocare come trequartista dietro le punte, crea gioco, incanta e diverte. Giocando più vicino alla porta è diventato più pericoloso, il Napoli grazie a lui adesso crea più azioni pericolose ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Attualmente la Primavera azzurra non può fare a meno di lui, è il perno principale della squadra ed il gioco si concentra su di lui. Ha anche una discreta vena realizzativa, tanto da indurre sia Saurini che Beoni a farlo giocare come prima punta. Ha fatto parlare molto di sè, quando contro il Fayenoord ha segnato direttamente da calcio d’angolo.

Fino ad ora in questa stagione ha segnato 5 reti (3 gol in campionato e 2 in Youth) e 7 assist (3 in Campionato, 3 in Youth ed 1 in Coppa Italia). Ha impressionato talmente tanto che riuscito a rientrare nel giro della nazionale italiana di categoria.

Estro e fantasia in abbondanza che non sono passate inosservate in nessuna parte del mondo; infatti sia Liverpool che Borussia Dortmund hanno cercato di portarlo via dal Napoli ma la società azzurra è riuscita a trattenerlo, Sarri continua a seguirlo e chissà che presto non possa arrivare anche la convocazione in prima squadra. La favola di Gianluca Gaetano continua, sognando di calcare il prato verde del San Paolo, da scugnizzo doc, come ha già fatto Lorenzo Insigne. Il Napoli punta fortemente su Gaetano e chissà che un giorno non  possa diventare un giocatore di riferimento per la squadra azzurra tanto da poterlo veder giocare con la maglia numero 10.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.