Napoli su Zinedine Machach, classe ’96 svincolato dal Tolosa

0
1198

Colpo a parametro zero per il Napoli: in arrivo il classe ’96, Zinedine Machach. Verrà girato in prestito

Il suo nome sta circolando con insistenza in queste ora sia in Italia che in Francia. Il Napoli sembrerebbe vicino all’acquisto del classe ’96, Zinedine Machach, che arriverebbe a parametro zero in quanto svincolato dal Tolosa. Arrivano autorevoli conferme al riguardo sia da Sky Sport che da Sportitalia. Ecco quanto riportato al riguardo sul sito gianlucadimarzio.com: “Si chiama Zinédine e già questo evoca speranze e suggestioni. Il nome fu scelto da suo fratello, tifoso di Zizou che all’epoca giocava al Bordeaux. Piano però, perché di Zidane ce n’è soltanto uno. Lui invece è Zinédine Machach, centrocampista classe ’96, e il suo destino potrebbe incrociarsi presto con quello del Napoli. Nelle ultime ore il nome del talentino franco-algerino è circolato sia in Francia che in Italia: Machach si è svincolato dal Tolosa e su di lui era in forte pressing anche il Torino. Gli azzurri però, dopo averlo seguito per un anno, hanno sorpassato il club granata e sono pronti a piazzare un altro colpo a zero dopo aver messo a segno il colpo Ciciretti: operazione lampo, la svolta è arrivata dopo aver saputo dello svincolo. Machach verrà girato in prestito, ma in ottica futura può essere una pedina importante per il Napoli. L’obiettivo della società è anche a lungo termine, ovvero ampliare il “patrimonio giocatori”, aumentarne il numero per poter affrontare un mercato da big europea.

Che giocatore è Machach?
Alto 181 cm, il ruolo naturale di Machach è il centrocampista centrale. Fisicità e ottima tecnica di base hanno fatto sì però che in molte delle sue presenze in Ligue 1 con Tolosa e Marsiglia (in totale 31) abbia giocato da mezzala sinistra e a volte anche da esterno alto. La prima stagione “da grande” è stata la 15/16, durante la quale ha collezionato 21 presenze (16 in campionato) con la maglia del Tolosa. Nella stagione successiva passa in prestito al Marsiglia e curiosamente chiude l’anno con lo stesso numero di partite giocate. Poi il ritorno a Tolosa e la rottura culminata con la risoluzione: la personalità in campo, dove è davvero difficile togliere la palla dai suoi piedi, corrisponde a quella fuori. D’altronde, “si chiama Zinédine…”.

 

Fonte: gianlucadimarzio.com

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.