Fiorentina-Benevento 1-0: vittoria viola dedicata ad Astori

0
651

logo-benevento1.jpg
Clima di sconforto allo stadio Franchi di Firenze per l’ultimo saluto al capitano viola: Davide Astori.

È il giorno della commozione allo stadio Artemio Franchi di Firenze, il saluto a Davide Astori coinvolge tutti i protagonisti del mondo calcio, dai tifosi agli addetti ai lavori. Le lacrime ed il ricordo per un ragazzo straordinario, prendono il sopravvento su qualsiasi ipotesi di risultato finale. Fiorentina-Benevento è una gara importante dal punto di vista della classifica, sia per i toscani che per i sanniti, ma è complicato giocare con uno stato d’animo intriso di agonia, anche per chi non aveva conosciuto personalmente il compianto difensore della viola.

Negli undici iniziali, Pioli a sorpresa dà spazio a Saponara, il quale con Chiesa fa da supporto a Simeone negli ultimi trenta metri. Difesa a quattro con Milenkovic e Biraghi pronti a spingere sugli esterni. De Zerbi sceglie il 4-2-3-1 e deve fare a meno di Sandro, Djuricic e Cataldi giocano centrali di centrocampo. Lombardi, Guilherme e Brignola agiscono alle spalle di Coda.

La cronaca di Fiorentina-Benevento

Al minuto 13 si fermano tutti per omaggiare Astori. Il capitano indossava la maglia numero 13, grande commozione in campo. 15′ occasione per Simeone ma Puggioni respinge. 22′ ancora Simone pericoloso, salta Tosca ma calcia fuori. 25′ GOL della Fiorentina: Vitor Hugo sugli sviluppi di un calcio d’agolo mette il pallone in rete e mostra una maglia per Astori. 29′ destro di Saponara respinge Puggioni. 32′ Sagna crossa, Lombardi colpisce di testa, palla alta. Termina il primo tempo: Fiorentina 1 Benevento 0.

Nel secondo tempo al 64′ tiro di Djuricic, parata di Sportiello. Al 79′ il Benevento chiede un rigore non concesso dal direttore di gara. All’89’ cross di Guilherme e palo di Coda. Termina la gara, Fiorentina batte Benevento 1-0.

Il commento di Fiorentina-Benevento

La Fiorentina sconfigge il Benevento 1-0 e dedica la vittoria al suo capitano Davide Astori. Difficile commentare una gara in cui le emozioni hanno prevalso sull’aspetto agonistico. Viola pericolosi nella prima frazione, Benevento equilibrato ma poco concreto negli ultimi sedici metri. La squadra sannita è ormai competitiva per giocare su tutti i campi ma deve iniziare a far punti per sperare nel miracolo salvezza.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.