Benevento-Verona 3-0: sanniti dominanti, rimpianti per la salvezza

0
475

ben_nap-Stadio-Vigorito-Benevento.jpg

Nel primo recupero di oggi, il Benevento ha battuto 3-0 l’Hellas Verona in quello che era un vero e proprio scontro diretto in fondo alla classifica tra l’ultima e la penultima. La netta vittoria dei sanniti apre qualche rimpianto-salvezza, sopratutto in relazione alla prima metà del campionato: nel girone di ritorno le Streghe hanno ampiamente dimostrato – e oggi è arrivata la conferma – che potevano giocarsi la salvezza con le altre. 

La cronaca
Il Benevento parte forte, con diversi giocatori in evidenza e un impressionante 80% di possesso palla nei primi 20′ di gara. Il predominio, testimoniato dall’iniziativa offensiva e dal numero maggiore di conclusioni verso la porta avversaria, diventa vantaggio al 25′ quando Letizia mette alle spalle di Silvestri con uno splendido destro a giro dal limite dell’area dopo una lunga discesa a convergere dall’out sinistro. 
Al 34′ Iemmello avrebbe anche la palla per il raddoppio, all’1 contro 1 con il portiere avversario Silvestri però si fa neutralizzare il tentativo dall’estremo difensore gialloblu. Il primo tempo si chiude con un 69-31 di percentuale nel possesso palla a favore dei sanniti che la dice lunga sull’andamento di gara.

Nonostante il cambio tattico di Pecchia (Petkovic-Valoti) e il tentativo del Verona di recuperare il risultato, al 51′ il Benevento mette di nuovo un proprio uomo, Diabaté, da solo davanti a Silvestri, che ancora una volta è bravo a sventare la minaccia. Ma l’attaccante sannita si rifarà con gli interessi: è lui infatti l’autore della doppietta che, al 64′ e all’84, chiude la gara. Il primo goal arriva su un colpo di testa da calcio d’angolo battuto da Viola e scaturito da un’altra ghiotta occasione aerea per Iemmello. Il definitivo 3-0 arriva con la conclusione di un veloce contropiede rifinito da Brignola e sul quale la difesa veronese è apparsa particolarmente impreparata.

Il commento
Il Benevento dimostra contro una concorrente diretta che, con una pianificazione migliore da inizio stagione, avrebbe potuto dar filo da torcere alle avversarie per la salvezza. Il gioco offensivo impostato da De Zerbi può portare risultati contro avversari del proprio livello, oltre alle buone prestazioni poco confortate dai punti contro squadre migliori di quella sannita. L’andamento apre a qualche rimpianto in chiave salvezza, mentre il gruppo dimostra attaccamento e generosità. La salvezza sarebbe un miracolo, ma piazza e squadra meriterebbero almeno di crederci fino all’ultima giornata.

Benevento-Hellas Verona 3-0
25′ Letizia, 66′ e 84′ Diabaté.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.