Liverpool-Roma 5-2: Roma in balia di Salah e Firmino. Nel finale Dzeko e Perotti riaccendono le speranze

0
833

klopp_borussia_set2013.jpgRoma battuta 5-2 a Liverpool: qualificazione appesa ad un filo sottilissimo per i giallorossi di Di Francesco: grande dominatore della serata, l’ex della Roma, Salah

Roma battuta nettamente ad “Anfield” dal Liverpool di Jurgen Klopp ma i due gol segnati nei dieci minuti finali prima da Dzeko all’81° e da Perotti nel finale su rigore per fallo di mani di Milner, riaccendono le speranze di qualificazione per i giallorossi che il 2 maggio allo Stadio “Olimpico”, sospinti da 70.000 spettatori, dovrenno cercare di bissare l’impresa già realizzata contro il Barcellona qualche settimana fa: vincere 3-0 e qualificarsi per la finale di Kiev. 

La Roma inizia benissimo a Liverpool con una conclusione di Strootman molto pericolosa dopo pochi minuti di gioco ed una traversa colpita da Kolarov nel primo quarto d’ora di gioco. A partire dal minuto 20 però inizia un vero e proprio monologo degli inglesi che portano il ritmo di gioco a livelli forsennati e mettono i giallorossi veramente al tappeto in pochissimo tempo. Dopo un gol divorato da Manè, innescato da Firmino, che manda alto sulla traversa di Alisson, inizia un vero e proprio show di Salah, assolutamente il migliore in campo stasera e devastante per la difesa giallorossa. 

Al minuto 36 gran tiro a giro di sinistro di Salah che non da scampo ad Alisson per il vantaggio dei giallorossi. Al primo minuto di recupero del primo tempo Salah si ripete; grande assist di Firmino per l’egiziano ex Roma che scappa via a tutti i difensori giallorossi e mette in rete superando anche Alisson. 

Nella ripresa la pressione del Liverpool raggiunge livelli notevolissimi e la Roma sbanda paurosamente in difesa con Juan Jesus, assolutamente impresentabile e peggiore in campo. Arrivano ben presto altri tre gol del Liverpool con due micidiali assist dell’egiziano Salah, autentico mattatore della serata. Al 56° arriva il 3-0 di Manè, imbeccato da Salah e cinque minuti dopo è Firmino su assist ancora una volta di Salah a portare il risultato sul 4-0. Al 69° Firmino mette dentro il quinto gol con la Roma completamente ko. 

Appena Salah viene sostituito da Klopp, il Liverpool perde ritmo e la Roma ne approfitta. I due gol segnati nel finale prima da Dzeko al minuto 82 e poi da Perotti all’85° su rigore fanno sperare il popolo giallorosso per il ritorno del 2 maggio. Ma la qualificazione per la Roma è appesa davvero ad un filo sottilissimo: servirà una Roma da miracolo, forse ancora migliore di quella che schiantò il Barcellona per 3-0 nei quarti di finale. 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.