Diritti TV, Micciché: “MediaPro rispetti il contratto”. Marotta: “Caos non causato dalla Lega”

0
288

Gaetano Micciché, presidente della Lega di serie A appena insediatosi, ha parlato nei giorni scorsi della questione legata ai diritti tv in un’intervista “La Politica nel Pallone” su Gr Parlamento. Queste le sue parole sintetizzate dalla redazione di NapoliSoccer.NET per i propri lettori.

«Per i diritti tv è stato fatto un bando, che si è aggiudicato questo intermediario spagnolo, MediaPro, che deve rispettare ciò che contrattualmente è previsto. Sono arrivato con due situazioni ancora in divenire, la prima è appunto l’assegnazione dei diritti tv, con bandi che sono stati realizzati ben prima del mio arrivo, e il secondo è quello della governance. Su questa ci vogliono scelte rapide e trasparenti.
 
L’assemblea è sovrana, è la sede degli azionisti, devono essere loro a deliberare e a decidere, a indicare i componenti del Consiglio d’amministrazione e del collegio sindacale. Il calcio italiano ha un potenziale straordinario e dobbiamo fare in modo che venga valorizzata non solo la gara da 90 minuti ma anche la straordinarietà delle nostre città, dei nostri musei, delle nostre chiese. Non dobbiamo attirare alle partite solo il tifoso tradizionale ma coinvolgere le persone che amano visitare le meraviglie che le città italiane offrono. La Lega Serie A deve essere coinvolta nella scelta del candidato per la presidenza della Figc, è il “motore” economico del sistema, una scelta così importante per il calcio italiano deve essere fatta tenendo conto di tutte le componenti». 

Sulla questione è intervenuto anche l’amministratore delegato della Juventus Giuseppe Marotta nel corso di un’intervista andata in onda nel corso di Radio Anch’io Sport su Radio Rai 1 ieri mattina. Queste le parole del dirigente bianconero.

«Non mi addentro più di tanto nella questione diritti tv perché è in atto un contenzioso. Bisogna attendere e capire come andranno questi ricorsi, ma la possiamo definire una situazione caotica e la colpa non è certo della Lega, che ha fatto un bando molto chiaro ed esplicito. Aspettiamo l’esito delle pronunciazioni dei giudici e poi bisognerà valutare al nostro interno in che modo procedere, chiaramente considerando che siamo in netto ritardo rispetto al passato. Tra poco si comincia la nuova stagione e tutte le società devono avere certezze sui ricavi per impostare il proprio budget».



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.