Ancelotti non può imitare Sarri, questo Napoli è imbarazzante!

8
3872

ancelotti-delaurentiis.jpgAncelotti non può imitare Sarri, il buon Carletto deve seguire il suo credo tattico, altrimenti si rischiano figuracce come quella di ieri

Ancelotti non può imitare Sarri, perchè fino ad ora si è visto che il tecnico di Reggiolo sta cercando di proseguire il lavoro dell’attuale tecnico del Chelsea.

Scelta che potrebbe essere anche giusta per non gettare al vento quanto di buono si è fatto nei tre anni precedenti e soprattutto nell’ultimo dove il Napoli ha conquistato 91 punti.

Ma ogni tecnico ha il suo modo di lavorare, di intendere il calcio e di rapportarsi al gruppo. Sarri aveva costruito una creatura quasi perfetta, ma adesso Carlo deve staccarsi dal passato e andare per la sua strada.

Nessuno ha la minima presunzione di voler mettere in discussione un tecnico vincente come Ancelotti, ma da cronisti è nostro dovere fare delle riflessioni.

Il Napoli di Sarri aveva una guida difensiva che si chiamava Pepe Reina, un leader che dava sicurezza al reparto e consentiva ad Albiol e Koulibaly di rendere al meglio.

A centrocampo c’era piena sintonia e i movimenti favorivano il gioco anche delle punte.

Ieri il Napoli ha dimostrato di non avere un portiere all’altezza come Karnezis, che ha letteralmente regalato almeno 3 dei 5 gol subiti e come titolare ha un giovanissimo di belle speranze come Meret, che resta comunque un’incognita.

Hamsik nel ruolo di regista ha dimostrato di essere un fuoriclasse nei lanci, ma i dubbi sull’interdizione restano e sono anche tanti (vedere terzo gol annullato al Liverpool).

Milik e Inglese sono attualmente corpi estranei al gioco, perchè non arrivano cross dalle fasce e Insigne con Callejon stanno trovando difficoltà nei movimenti.

Ecco, questo non è più il Napoli di Sarri quindi bisogna voltare pagina, perchè se si voleva portare avanti quel progetto sarebbe bastato accontentare l’ex tecnico e confermarlo.

Ancelotti è una garanzia ma non può essere un Re Mida senza calciatori adatti al suo calcio. Non può bastare il curriculum per vincere e questo De Laurentiis e lo stesso allenatore dovrebbero saperlo fin troppo bene.

Ad oggi seppur sia solo calcio estivo, il Napoli ha dimostrato di essere imbarazzante e il tempo stringe, quindi meglio che Carletto si rimbocchi le maniche e chieda con prepotenza al presidente acquisti di spessore che facciano al suo caso.

Verdi, Fabian Ruiz, Inglese ecc.. non colmano il gap con le altre squadre, che invece stanno mettendo in piedi rose di altissimo rango.

Ruiz è un buonissimo calciatore, ma in quel ruolo c’è anche Zielinski; Verdi può agire al posto dei vari Callejon e Insigne, quindi sono da considerare complementari ma non calciatori determinanti.

C’è una Champions da affrontare ed un campionato molto più equilibrato e lo si vuole fare con un reparto difensivo ridotto all’osso e con pochissime certezze? Bisogna attendere che Hamsik si cali nel nuovo ruolo? 

Può andare bene, purchè presidente e allenatore facciano presente alla piazza che questo sarà l’ennesimo anno di transizione senza illudere nessuno!

Mancano 12 giorni alla chiusura del mercato e tante sono ancora le incognite di questa squadra, Napoli merita rispetto, chi di dovere si metta al lavoro seriamente, basta scommesse e giovani di belle speranze, Napoli vuole vincere!

Patrizio Annunziata



8 Commenti

  1. Almeno avessero attrezzato una difesa di ferro.
    Invece ci troviamo con un gruppo di giocatori non eccelsi tecnicamente e senza gli automatismi imparati a memoria da Sarri.
    Adesso ci vorrebbero campioni capaci di giocate individuali vincenti, quelli che aveva Ancelotti nei team europei che ha guidato.
    Ma qui non li ha.
    Perciò almeno avessimo una forte difesa.
    Invece quel genio di ADL ha comprato l’ottava scelta per usarlo come riserva al posto di Maggio.
    Allora non era meglio Maggio? Professionista esemplare e sempre pronto.
    Sarà un anno difficile per noi.
    Meno male che per la Champions basta il 4° posto

  2. Eccoci qui, pronti a colpire. L’impressione del portiere è la stessa. Lascare Reina è stata una follia. Soprattutto per il discorso della difesa. Hamsik a centrocampo ci può stare, ma Ancelotti senza campionissimi con il suo modo di giocare ha il flop a portata di mano. E più facile di quanto possiamo noi stessi immaginare. Un miserabile sesto posto. A quel punto tante plus valenze caleranno. Tanti giocatori scenderanno di valore. A quel punto il nostro amato “pappone” sarà lapidato dai media e soprattutto dalla tifoseria. Perché in sostanza ha fatto un All Inn con un Q e un 9. Un bluf.
    Ma il signor paperon dei paperoni, questo lo sa benissimo. Per lavarsi la coscienza potrebbe prendere un Attaccante vero. A quel Punto almeno le critiche non saranno poi così spregiudicate e soprattutto è perfettamente consapevole, che la tifoseria deve anche essere nutrita con nomi di Campioni. Le Rose vanno aggiornate seriamente. I suoi acquisti sono acquisti per la panchina. Il napoli è lo stesso. Sarri è un creativo che studia tutte le possibili soluzioni operabili. Ancelotti no. Si può usare una metafora. L’anno scorso il nostro chef era Sarri che con ingredienti poveri ha fatto piatti di pasta e fagioli da stuzzicare il palato dei Principi. Riuscirà Ancelotti con gli stessi ingredienti a fare una pasta e fagioli coi fiocchi da accontentare il palato della nostra Reggia? O tutto si ridurrà in una grande…..
    Cordiali Saluti
    Il Vostro Istutillo Tosatti

  3. “Ad oggi seppur sia solo calcio estivo, il Napoli ha dimostrato di essere imbarazzante e il tempo stringe, quindi meglio che Carletto si rimbocchi le maniche e chieda con prepotenza al presidente acquisti di spessore che facciano al suo caso” ….
    e quanti acquisti dovrebbe essere fatti? 3-4-5? … 7-8-9? Magari l’intera rosa dei Ladrozebrati? … certo che queste articoli sono dei esempio di giornalismo sportivo. … ma non può essere che la differenza di preparazione ha fatto la differenza visto che il loro pressing era fatto bene con almeno
    2 uomini sul ns.portatore di palla in affanno mentre il ns.era quasi sempre inutile? … a Napoli si dice levat a lanterna a man e ceca te …

    • Caro MalatoAzzurro, prima di tutto ti ringraziamo per aver letto il nostro articolo. Detto questo ho pensato di scrivere un articolo di riflessione credo basata sui fatti, ma tutto è opinabile ed è bello confrontarsi con voi lettori che siete la nostra forza. Tutti vogliamo un Napoli forte e sicuramente lo sarà, ma si chiede ad Ancelotti di distaccarsi dal passato, tutto qui e poi davvero credi che una settimana in più di preparazione possa fare tale differenza?

  4. Il tuo commento è invece indice di ipocrisia, scarsa conoscenza calcistica e soprattutto maleducazione. C’è che la lingua la usa per esprimere il proprio pensiero e chi invece per leccare. La critica in quest’articolo è oggettiva. Il Napoli non ha ad oggi un attaccante di peso da Napoli. Dal dopo Higuain buio pesto. Mertens invetato centravanti ( panchina con il Belgio). Milik (inguardabile e panchinaro con la Polinia) ancora da considerarsi una scommessa. Inglese? Verdi? sono questi quelli che devono prendere in mano la squadra contro la Juve di CR7, il Milan di Higuain, L’inter sempre più forte e la Roma in grande crescita! Cosa succedeva se prendeva un centravanti di peso? Cosa? Un nome, esatto. Un nome in grado anche di accontentare la piazza. Ancelotti doveva servire anche per attirare grandi nomi… L’ennesima presa in giro! Io non parto prevenuto, ma anche che scocciatura a vedere sempre gli stessi! E prendilo uno nuovo che rinfreschi gli entusiasmi, anche un trentenne… Io non condivido e soprattutto credo che senza una punta vera siamo da 6 posto! Forse con una punta alla Benzemà o Cavani si può pensare alla champions. O scudetto scurdatvill’… Deve solo succedere che arriva Messi!
    Cordiali Saluti
    Istutillo Tosatti

  5. istutillo tosatti ě un esempio classico per cui non intervengo più in questo sito … perché poi debbo chiedere ad istutillo tosatti se ha tempo di insegnarmi lui l’educazione … magari ci scambiamo i numeri in privato … … altra cosa ad istutillo tosatti dare del pappone ad atre persone su un sito pubblicamente è soggetto a querela di parte ed i responsabili del sito sono responsabili civilmente….. tutti sembrano dimenticarlo.
    Ritornando alla Patrizio Annunziata che è stato così cortese nel rispondere… ora argomento meglio …
    Caro Patrizio ti ho visto “nascere” come scrittore di articoli sportivi in questo sito e ti ribadisco che basandoti su fatti oggettivi, hai torto marcio sulla settimana di differenza di preparazione tra noi ed il Liverpool. Non giustifica i 5 gol presi, ma sicuramente il Gap tra noi e gli inglesi, e più in generale tra il calcio italiano e quello inglese, il cambio di modalità di gioco, di portiere che non è nemmeno il titolare (forse questa è la sola incognita ) e che fino a ieri con Sarri comandava la difesa, il cambio di mentalità nel pensare il gioco di alcuni calciatori come Hamsik giustificano ampiamente la magra figura.
    A nessuno piace perdere nemmeno nelle partite amichevoli, ma per dirla alla Ancelotti meglio perdere adesso che fra 2 settimane.
    Ancelotti è la ns.garanzia,oltre ad ADL, così come prima lo era Sarri ed il suo gioco. Comprare 11 calciatori nuovi, solo per dare dei volti nuovi per dirla con espressioni di istitutillo tosatti, invece rende il Napoli meno lontano dal Liverpool? Secondo me no!!
    Un caro saluto ed mi auguro che non te la sia presa troppo.
    CIRO

  6. Perfetto un esperto giuridico sportivo. Benissimo, il Napoli ha un grande organico, ha preso un grande allenatore per vincere tutte le competizioni in cui gareggia. Contro il Liverpool è solo questione di forma atletica e rodaggio. In realtà non serve nessuno perché la squadra è al completo, anzi abbiamo più giocatori negli stessi ruoli. Perfetto! La Juve ci rincorrerà, Inter e Milan stanno dietro anni luce. Harry Potter è esistito realmente. Questa si che è una critica oggettiva!
    Nessuno ha parlato di 11 calciatori da comprare. Piuttosto di una punta di peso. Cosa che secondo me accadrà. Oggettività! Per quanto attiene alla querela, il virgolettato non è casuale. Riporta solo un termine usato da altri. Studia! Credo, piuttosto, che il detto che citi “largamente offensivo” sia proprio per te. Levare la lanterna dalle mani dei ciechi. Ovvero il giornalista “da te visto nascere” non dovrebbe avere l’opportunità di parlare perché dice ” Corbellerie” Questa si che è democrazia, critica oggettiva… Ma per cortesia.
    Istutillo Tosatti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.