Comunicato delle Curve: “Non accettiamo più offese da De Laurentiis, questo popolo lo ha reso ciò che è”

1
2442

tifosi_curva.jpgI gruppi organizzati della tifoseria del Napoli hanno diffuso oggi un comunicato in merito  alle contestazioni nei confronti di Aurelio De Laurentiis e con riferimenti espliciti alla posizione degli Ultras verso la società. Queste le parole comparse in un volantino distribuito in città.

«Questo comunicato proverà a fare chiarezza definitivamente sulle nostre posizioni critiche nei confronti di Aurelio De Laurentiis, che mai chiameremo presidente. Non tolleriamo questa visione di solo calcio affaristico e anaffettivo. Siamo gli ultras…il nostro passato, il presente e così il futuro lo viviamo di sacrifici, passione e valori presenti ovunque, comunque, al fianco del ciuccio mai di una pantera. Non accettiamo più irriguardose mancanze di stile e offese provocatorie nei confronti di un popolo che, seppur prelevato sportivamente dalla merda, l’ha reso da modesto produttore cinematografico a grande e “ricco” imprenditore sportivo.

Sorridiamo ascoltando “se vuoi vincere tifa juve”, o “meritereste i cinesi”, da questo si evince la sua stupidità. Dove non sorridiamo invece è quando il nostro essere viene definito “mestiere”. Ricordiamo ai signori giornalisti fautori di una stampa asservita e servile che gli organi inquirenti si occupano da sempre del nostro mondo, processandoci a vario titolo per resistenza, associazione, ma mai per vicende estorsive che, senz’altro, sarebbero emerse da una giustizia che nei nostri confronti non ha mai fatto sconti. 
Ribadiamo dunque fieri e a voce alta che i veri, gli unici fuoriclasse.. siamo noi…a costo zero! Evviva la Curva A, Evviva la Curva B».



1 COMMENTO

  1. Caro ADL, capisci che le cose (per te) cominciano a mettersi male. Ma chi ti credi di essere? Caro romano-barese ti saremo sempre grati per aver risollevato (direi resuscitato) il calcio Napoli ma la tua ” strafottenza e la tua arroganza ” non ti devono dare il “permesso” di offendere noi tifosi. Scusa ma perché non ti trasferisci a Bari’ Te lo dico io il perché! A Napoli e con il Napoli hai trovato il modo (elementare) di riempire i forzieri della tua famiglia e quelli della tua Casa Cinematografica. Altro che ti vanti di essere orgogliosamente il Presidente del Napoli. Noi tifosi non ti abbiamo mai riconosciuto tale e mai lo faremo. Non sei un campano nè sei un napoletano. Sei un romano diventato (ora) un oriundo barese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.