Sarri: “Non è ancora il mio Chelsea. De Laurentiis parla di me? Vuol dire che gli manco”

0
498

sarri_19.2.2017.jpgMaurizio Sarri, neo tecnico del Chelsea ed ex del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine di Huddersfield-Chelsea. Le sue dichiarazioni sono state raccolte e sintetizzate da Napolisoccer.Net: “Non è ancora il mio Chelsea in maniera completa, oggi abbiamo vinto più per la qualità dei singoli che per l’organizzazione tattica che abbiamo raggiunto. Sono soddisfatto che la squadra abbia saputo soffrire, è stata una gara difficile ma siamo venuti fuori bene. Al Napoli sono stati sufficienti pochi mesi, qui il percorso è un po’ più lungo e comincia ora che ci siamo tutti, con i nazionali e i nuovi acquisti, dobbiamo fare in modo che siano sufficienti. La società è stata molto disponibile sul mercato. Abbiamo preso un grande portiere. Era giusto non trattenere Courtois contro la sua volontà, noi abbiamo preso un giovane forte. Kovacic qui può esplodere ed è arrivato Jorginho. L’ossatura del Chelsea era già ottima. Higuain è un rimpianto piccolo ma tutti i club a fine mercato hanno rimpianti. Ancelotti? Se mi chiama vado volentieri, perché quando si è con lui si mangia veramente bene. De Laurentiis parla sempre di me? Vuol dire che gli manco (ride, ndr)”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.