Grassi: “Volevo fortemente il Parma. Non basta vincere gli scontri diretti per salvarsi”

0
532

grassi1-x600_3.9.2016.jpgAlberto Grassi, centrocampista di proprietà del Napoli in prestito al Parma, è stato presentato ufficialmente poco fa dal club emiliano. Queste le sue parole sintetizzate da NapoliSoccer.NET per i propri lettori.

“La SPAL? L’inizio non è stato dei migliori, bisognava ambientarsi un po’. È normale che anche quest’anno sia così: ma se si lavora bene in settimana si può sopperire alle difficoltà iniziali e raggiungere l’obiettivo. Bisogna giocarsela sempre, anche se sulla carta è più forte l’avversario. Per salvarsi non basta vincere contro le dirette concorrenti, ma serve qualche colpo anche con squadre superiori. La gara contro la Juve la prepariamo come tutte le altre partite, il mister sta preparando la gara al meglio ma senza accorgimenti particolari. Sulla carta sono superiori, ma cercheremo di strappare qualche punto.

Purtroppo non riesco a trovare casa a Parma. Qui c’è un gruppo serio, con un buon mister e uno staff all’altezza, possiamo raggiungere l’obiettivo con i compagni. Qui c’è un bellissimo progetto, ed è sempre stata una grande piazza. Per me è un grande orgoglio essere qui, poi il direttore mi ha parlato del progetto. Penso sia ancora presto per discorsi sulla salvezza. Però la gara con l’Udinese deve insegnarci che anche un piccolo episodio può riaprire la partita, quindi non bisogna mai rilassarsi.

Non sapevo quando me ne sarei andato dal Napoli. Solo nell’ultima settimana di mercato sono riuscito ad approdare a Parma. Riferimenti nel ruolo? Mi piace molto Nainggolan”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.