Pioli alla stampa: “Buon ritmo, pagata una disattenzione. Presto per capire che squadra sarà il Napoli”

0
290

fiorentna-pioli1_20.8.2017.jpgStefano Pioli è stato intervistato dai cronisti presenti nella sala stampa del San Paolo al termine di Napoli-Fiorentina. Queste le sue parole raccolte dal nostro inviato all’impianto di Fuorigrotta stasera. 

“Le gare finiscono al 95′, ma la sfuriata il Napoli l’aveva fatta. È mancata un po’ di qualità da parte nostra, soprattutto nel recupero palla. Abbiamo sbagliato tanto, è un peccato perché la squadra ha lavorato molto e si è sacrificata tanto. Ha giocato quasi alla pari contro un avversario forte, il rimpianto di non aver portato a casa un buon risultato c’è.

Il momento in cui inserire Pjaca mi sembrava quello giusto, c’erano ragazzi che arrivavano dalle nazionali ed erano stanchi. Veretout era affaticato, per questo ho fatto due cambi a centrocampo e poi ho aspettato a fare il terzo cambio. Lui ha qualche minuto in più nelle gambe, ma bisogna concentrarsi sulla squadra. Mi è piaciuto il ritmo della squadra, abbiamo stretto i denti quando necessario. Purtroppo abbiamo pagato a caro prezzo una disattenzione.

Non volevamo chiuderci, ma è difficile togliere il possesso palla al Napoli. Abbiamo fatto la gara che dovevamo fare, il Napoli ha trovato più spazi ma anche noi siamo stati pericolosi. Abbiamo fatto soltanto il 55% di recupero effettivi, quindi abbiamo giocato pochi palloni recuperati e questo è un dato negativo per noi. Abbiamo sofferto, ma non credo che il Napoli abbia avuto tutte queste occasioni.

Pensavo che il Napoli si schierasse con un centrocampo a tre, anche per Insigne nonostante giochi in modo diverso allo scorso anno perché si accentra di più. Nei primi dieci minuti abbiamo fatto fatica per colpa della posizione di Zielinski, poi abbiamo corretto questa situazione.

L’anno scorso qui ci è riuscito tutto al 100% e al Napoli no, ma anche quest’anno con Ancelotti gli azzurri giocheranno la Champions. Quello di Sarri era più schematico, aveva catene consolidate, questo vuole provare ad approfittare di tutte le combinazioni. Anche se sono trascorse poche gare dall’inizio della stagione, è presto per capire che squadra sarà”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.