La “Bastonata” di NapoliSoccer.NET. Il pandemonio dei ripescaggi in Serie B

1
3831

bastonataIl pandemonio dei ripescaggi in Serie B: un caos totale con tante gare rinviate in Serie C e i calendari e i format di B e C che ancora non sono definitivi

In Serie B questa estate è accaduto tutto e il contrario di tutto. Ad un mese ormai dall’inizio del campionato partito con un anomalo format a 19 squadre, non si sa ancora se il torneo di Serie B continuerà a 22, 24 o addirittura a 25 squadre, con la Serie C ostaggio di queste decisioni che tardano ad arrivare e che solo entro il prossimo fine settimana probabilmente troveranno una soluzione definitiva. 

La situazione è abbastanza chiara ma intricata e complessa nello stesso tempo e di difficile risoluzione: ci sono 5 squadre (Pro Vercelli, Catania, Siena, Ternana e Novara) che sperano nel ripescaggio e che negli ultimi giorni hanno chiesto addirittura l’intervento del governo per addivenire ad una difficile soluzione del problema. Ci sono tante partite già rinviate in Serie C e calendari che sono totalmente sub iudice  sia in Serie B che in Serie C.

Tutti i guai nascono da una scellerata decisione del Commissario della FIGC nominato dal CONI, Fabbricini, che il 13 agosto ha bloccato tutti i ripescaggi in Serie B modificando di fatto il format del campionato e portandolo a 19 squadre in violazione di tutte le norme federali in quanto il regolamento non permetterebbe di cambiare formula ai campionati se non con un anno di anticipo. Fabbricini quindi ha operato una vera e propria forzatura con un provvedimento d’urgenza che, emanato pochi giorni prima di Ferragosto, non è stato controfirmato neanche dal segretario generale della Federcalcio. 

In questo caos totale del calcio italiano, la situazione più paradossale è stata quella dell’Entella che ha già debuttato in Serie C ma è appena stato ripescato in Serie B a seguito della forte penalizzazione di punti (-15) comminata al Cesena da scontare nel campionato 2017-2018 che salva automaticamente la Virtus Entella. 

Un pandemonio totale, specchio del pessimo stato in cui versa il calcio italiano a tutti i livelli, che ha già prodotto tantissimi danni: né in Serie B né in Serie C si conoscono ancora (e siamo quasi alla fine di settembre) i calendari definitivi del campionato e nella terza serie addirittura sono partiti i campionati senza conoscere nemmeno la composizione definitiva dei tre gironi. Senza contare che ancora non si sa quando saranno recuperabili le tante gare già rinviate in Serie C. Uno scatafascio generale non degno di una nazione e di una Federazione che ha vinto quattro campionati del mondo per la serie al peggio non c’è mai limite. 



1 COMMENTO

  1. Non riesco a capire come può essere scellerata la decisione di Fabbricini. Scellerata è stata la gestione prima di questo casino. Negli anni 90 la Pro Vercelli è stata retrocessa nei dilettanti per avere ritardato di un giorno la presentazione delle fideiussioni. Adesso ci sono squadre a cui è stato tempo due mesi, squadre che hanno venduto partite senza che nessuno le comprasse! !!! e squadre che hanno acquistato giocatori senza avere neanche una lira. Comunque preferisco fare la serie C da onesto che la B da disonesto. FORZA PRO. Salutate i sette scudetti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.