Il DG del Cagliari non si sbilancia: “Non sappiamo quanto vale Barella, aspettiamo che termini il percorso con noi”

0
962

Mario Passetti, direttore generale del Cagliari, è stato intervistato oggi a Radio Marte nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma. Queste le sue parole sulla costruzione del nuovo stadio del Cagliari, su Barella e sulla prossima gara contro la Juventus della squadra rossoblu. 

“Abbiamo presentato un progetto al Comune qualche anno fa per un nuovo stadio che sostituirà il Sant’Elia, e abbiamo lavorato bene con le Istituzioni. Il progetto in 127 giorni è stato realizzato e abbiamo costruito anche qualcosa di più di quello che ci aspettavamo: ha anche un museo con la storia del Cagliari. L’alchimia ha funzionato molto bene e con orgoglio tengo a dire che anche nel Sud Italia si lavora in maniera professionale. Abbiamo costruito un settore per i bambini: una piccola curva è destinata a loro, è stata una bellissima idea e si tratta di una bellissima novità. Devo dire che da 4 anni lavoriamo con i bambini per educare al tifo positivo. Costruire da zero un settore sapendo che andrà ai bambini è stato entusiasmante.

Quanto vale Barella? Darò una risposta banale e che non sarà soddisfacente, ma non lo sappiamo. E neppure ci interessa saperlo in questo momento perché stiamo iniziando un percorso che speriamo darà i suoi frutti. Siamo contenti di lui e il ragazzo è soddisfatto di ciò che stiamo costruendo insieme. Ci sono stati degli interessamenti per Barella quest’estate che però non sono stati sufficienti, o quanto meno tali da meritare una riflessione.

Abbiamo rapporti cordiali col Napoli e siamo estremamente felici di aver preso Pavoletti. È troppo facile parlare bene di lui perché oltre ad essere un attaccante molto forte, è un ragazzo speciale.

Dobbiamo andare a fare la nostra partita contro la Juventus e siamo anche molto curiosi di capire come imposteremo il nostro gioco. Poter giocare queste partite è una sfortuna ed un privilegio perchè giocare partite sulla carta impossibili sono uno stimolo non da poco e la spensieratezza deve essere la nostra forza”. 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.