Napoli-Empoli 5-1. Le pagelle di NapoliSoccer.NET. Il turnover paga. Super Mertens scavalca Careca

1
964

LEPAGELLE.jpgDiciamolo. Chiunque altro avesse fatto il turnover che ha fatto stasera Ancelotti sarebbe stato crocifisso a Castel Volturno. La squadra risponde benissimo e fa capire che quando il tecnico dice di pensare solo alla gara di stasera non è solo retorica ma realtà dei fatti.

Karnezis: 6 – La sensazione è che sul goal abbia scelto il momento sbagliato per l’intervento. Certo, Caputo si infila centralmente, Maksimovic e Koulibaly distratti, e si ritrova faccia a faccia con il portiere azzurro. La sua partita è complessivamente positiva, contribuisce a spegnere le velleità dei toscani ringalluzziti dal momentaneo 2-1. Sarà il turnover, sarà che la difesa continua a funzionare anche contro avversari non pericolosissimi, però anche Karnezis è pienamente parte del progetto.

Malcuit: 6,5 – Il Napoli di stasera attacca con maggiore costanza dal suo lato, vuoi perché a sinistra manca Mario Rui, vuoi perché da quella parte gioca Hysaj da adattato. Sesta partita in maglia azzurra. Qualcosa più del semplice turnover

Maksimovic: 6 – Errore grave sul goal di Caputo. Parte in ritardo e si gira dal lato opposto quasi non volesse vedere.

Koulibaly: 7,5 – Anche lui ha più di una responsabilità sul goal di Caputo. Però per il resto la sua è la solita sontuosa prestazione. Il pallone con cui Insigne sblocca la gara è preciso e verticale.

Hysaj: 6 – A sinistra. Buona gara senza grandi acuti ma senza neppure errori gravi. Provedel gli strozza in gola la gioia del goal.

Rog: 5,5 – Non è Allan. Non ha le caratteristiche del brasiliano e forse nemmeno ancora l’occhio che gli permetta di scegliere bene i tempi. Anche lui ha qualche responsabilità nella rete del 2-1 perché non riesce a bloccare lo spunto di Krunic che poi servirà Caputo. Dal 63′ Allan: 6 – Ordem e Progresso, è scritto sulla bandiera brasiliana. E lui si impegna a portare ordine e progresso al centrocampo azzurro in un momento di scarsa lucidità, dopo il 2-1 dei toscani.

Ruiz: 6,5 – Giocatore intelligente e fisico. Raramente sbaglia la giocata, lo assiste l’istinto che lo porta spesso a scegliere per il meglio. Anche per lui non si può più parlare di turnover. Dal 63′ Callejon: 6,5 – Dà la palla del 3-1 a Mertens e poi sfiora la realizzazione personale. Ottimo impatto sulla partita.

Diawara: 6 – La coppia con Rog non sembra funzionare al meglio. Per caratteristiche di entrambi, forse, certamente il Napoli con loro due in campo non riesce, quando l’Empoli cerca di recuperare, a contrastare adeguatamente e ripartire con ordine.

Zielinski: 6,5 – A folate. Se riuscisse a giocare con continuità ai suoi livelli ottimali, questo ragazzo metterebbe in serie difficoltà qualsiasi centrocampo avversario. In un paio di occasioni tenta il tiro dalla distanza, nel primo tempo spara una cannonata che piega le mani del portiere empolese. Dall’ 83′ Milik: 6,5 –  Entra e mette dentro la palla del 4-1 con un bel tocco di prima. Un goal liberatorio in un momento non esaltante

Insigne: 7,5 – Ottima prestazione. Perché sblocca la partita. Ma anche perché mette il piede in quasi tutte le altre azioni da goal e perfino in molte altre che si concludono con un nulla di fatto.

Mertens: 8 – Mattatore con una tripletta. Sarà difficile scucire la maglia da titolare al Mertens di stasera. Supera Careca per numero di reti realizzate in azzurro dimostrando di essere in uno stato eccellente di forma, come annunciato da Ancelotti in conferenza stampa.

Domenico Infante – NapoliSoccer.NET



1 COMMENTO

  1. Il turn-over del Napoli: Grandissima vittoria di Ancelotti.
    Sarà pure meno bello quest’anno ma non è un treno che corre su un unico binario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.