La partita vista dal tifoso: Napoli-Empoli 5-1 la coppia gol Insigne-Mertens supera Savoldi e Careca

0
946

passionepalloneNAPOLI-Empoli 5-1, spettacolo con la coppia Insigne-Mertens che si è tolta lo sfizio di superare i due grandi del passato: Savoldi e Careca.

Grande Napoli in questo venerdì di campionato. Un Napoli con la testa alla Champions ma che in campo regala gol e grandi giocate. I media vedono solo Juve e Inter, ma questo Napoli ha la grande abilità di far parlare il campo e non i giornalisti.

Merito di un gruppo compatto ma anche e soprattutto di un Mister che ha dato quadratura e convinzione da grande squadra. Ampio turn-over come da classica filosofia ancelottiana. Forze nuove perchè gli scattanti giocatori dell’Empoli meritano attenzione ma anche per far rifiatare alcuni titolari in vista della sfida di Champions con il PSG.

Dentro quindi Karnezis, Malcuit, Maksimovic, Rog, Diawara, Zielinski e soprattutto Mertens, dal primo minuto dopo le 4 prestazioni precedenti condite da altrettanti gol. È un Napoli difficile da interpretare. La mente è al PSG e l’approccio in campo è evidente.

Squadra che parte bene, con 2 tiri nei primi 3 minuti, ma offre un atteggiamento abbastanza morbido che permette all’Empoli di giocare senza paura. Rog e Diawara a centrocampo coprono poco, mentre dall’altra i mediani empolesi controllano bene Ruiz e Zielinski, rendendo meno fluida la manovra azzurra.

In attacco, però, il Napoli ha due attaccanti di razza. La coppia gol Savoldi-Careca, pardon Insigne-Mertens. Si perchè i 2 terribili piccoletti azzurri, nelle 2 più chiare occasioni portano il Napoli sul 2-0 raggiungendo in termini di classifica gol azzurri proprio i 2 storici beniamini del pubblico partenopeo.

Nella ripresa la partita non cambia. L’Empoli si dimostra una buona squadra, ma se con la Juve ha perso per un rigore farlocco, contro gli azzurri nulla può, nonostante un bel gol di Caputo che porta gli empolesi sul 2-1. Un gol che sveglia il Napoli dal torpore.

Prima Mertens supera Careca, con un gol d’appalusi, poi lo stesso Mertens si esalta sempre di più, servendo un assist al bacio per Milik e poi regalandosi la prima tripletta della stagione.

Tre gol bellissimi. Il 3-1 del belga è un suo marchio di fabbrica. Lob a giro dal vertice dell’area di rigore e palla che finisce sotto l’incrocio. Il gol di Milik è una liberazione. Mertens potrebbe calciare, ma serve il polacco che d’esterno di prima intenzione batte il numero uno empolese. Poi l’apoteosi per la tripletta. Assist magnifico di Lorenzo, Mertens dribbla il portiere e deposita il pallone nella porta sguarnita.

Tutto molto bello. Vincere con 5 gol, in una partita non giocata benissimo e tanta, tantissima roba. Avanti Napoli.

Gianluca Tantillo



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.