I “Quadri” di Napoli-Empoli: il migliore e il peggior azzurro secondo NapoliSoccer.NET

1
1013

QUADRII “quadri” Napoli-Empoli: il migliore ed il peggiore in campo tra gli azzurri secondo i redattori di NapoliSoccer.NET.

I “quadri”, quattro redattori per quattro giudizi sul peggiore e il migliore azzurro in campo nell’anticipo del venerdì Napoli-Empoli dell’11^ giornata del campionato di Serie A. Quattro diversi sguardi sulla partita per ricordare che il calcio è bello anche perché ognuno lo vede a modo suo.

Di seguito i quattro giudizi per Napoli-Roma. 

MIGLIORE: Mertens. È tornato l’alieno delle scorse stagioni. Dries fa ciò che vuole col pallone. Sarà quasi impossibile per Ancelotti lasciarlo fuori nella sfida decisiva di Champions League contro il PSG. 

PEGGIORE: Rog. Da lui è lecito attendersi di più. Ha qualità fisiche e tecniche per giocare in una squadra di alto livello come il Napoli. L’ingresso di Allan ristabilisce il giusto equilibrio nel centrocampo partenopeo. (Manuele Morra)

MIGLIORE: Mertens. E’ funambolo, un giocoliere e quando gioca con una certa libertà d’azione, con la sfrontatezza di un guascone, diventa un’arma letale. 75 gol in Campionato e 96 in totale in azzurro sono numeri dai quali se ne può ricavare tutta la sua qualità al netto della sua preziosa duttilità tattica. Con la tripletta di stasera supera Careca (e Altafini) tra i migliori bomber del Napoli di sempre.

PEGGIORE: Rog. Avrebbe bisogno di più continuità di impiego per riprendere fiducia nei propri mezzi. In questo Napoli o alza il livello delle sue prestazioni o rischia di rimanere ai margini. La sua prestazione é insufficiente e si fa complice della mediana empolese la cui densità mette sovente in difficoltà la retroguardia azzurra. L’ingresso di Allan mette le cose a posto. (Antonello Greco)

MIGLIORE: Mertens. Non può essere diversamente. Il folletto “belganapoletano” segna tre gol e serve un assist di tecnica individuale sopraffina, colpi da biliardo che valgono da soli il prezzo del biglietto.

PEGGIORE: Rog. Soffre molto il dinamismo dei centrocampisti toscani. Nel ruolo di centrale di centrocampo è sembrato come un pesce fuor d’acqua, esce per far posto ad Allan e il Napoli si rianima. (Pino Chianese)

MIGLIORE: Mertens. SuperCiro è tornato, gol assist e tanta qualità e abnegazione. Al di là dei tre gol – importantissimi – quello che di questa serata maggiormente scalda il cuore è quando passa la palla a Milik, un compagno in difficoltà… il suo rivale per la maglia. La caratura di questo piccolo grande uomo è qua: scusate se è poco!

PEGGIORE: Hysaj. Non sta attraversando un buon momento ed anche stasera è stato tra i meno positivi assieme a Rog. Ma se il centrocampista croato ha delle scusanti dal terzino albanese è giusto pretendere di più. Soffre terribilmente Di Lorenzo non trovando mai i tempi dell’intervento. Le sue défaillance creano difficoltà al pacchetto difensivo e spesso Koulibaly da una lato ci mette una pezza e dall’altro si arrabbia. Fermo sul posto non crea mai sovrapposizione, tranne che in un’occasione dove si trova a tu per tu col portiere avversario. (Giovanni D’Oriano)   

 



1 COMMENTO

  1. Mi dispiace per quasi tutti i giornalisti, ma chi si intende di calcio non può all’unanimità dare la palma del peggiore ad Hysaj. Speriamo al più presto di rivedere Goulan.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.