Buffon: “Sarà molto difficile vincere a Napoli ma il PSG è in crescita nelle ultime due settimane”

0
443

buffon_X600

Gigi Buffon, portiere del PSG, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-PSG: tutte le sue dichiarazioni sul big match del San Paolo

Buffon, portiere del PSG, è intervenuto in conferenza stampa al termine di Napoli-PSG. Le sue dichiarazioni sono state raccolte e sintetizzate da Napolisoccer.NET: “Conosco bene lo stadio, l’ambiente è complicato, lo stadio è molto caldo e i tifosi hanno un grande feeling con la squadra. Sarò molto difficile vincere perchè il Napoli visto all’andata è una squadra da rispettare. Sicuramente non è una gara normale perchè sappiamo che dobbiamo vincere ma l’importante è non perdere perchè abbiamo ancora due gare davanti contro Liverpool e Stella Rossa. Ho tanta emozione, se ho continuato a giocare a 40 anni è perchè le emozioni che regala questo lavoro sono incommensurabili. Ho avuto la fortuna di poter rientrare in una gara così importante in Italia e a Napoli ed è una gara che mi regala scosse importanti. 

In Francia sto trovando squadre che individualmente hanno qualcosa di superiore rispetto alle squadre italiane e tentano di metterlo in mostra. Forse in difesa valgono un pò di meno. Ed ecco perchè noi spesso segniamo tanti gol. Il nostro lavoro è partito tre mesi fa e negli ultimi dieci giorni ho visto una squadra che è cresciuta, è migliorata ed è diventata un pò più compatta. Le gare con Marsiglia e Lilla hanno dato ottime indicazioni per noi. 

E’ inutile sottolineare che ricambio i complimenti di Ancelotti. Carlo è una persona veramente speciale tanto che ha il potere di far diventare le sue squadre, le seconde squadre un pò di tutti. E’ una persona che è riuscito in un mondo complicato come il nostro a farsi apprezzare e a vincere. E’ una grandissima persona e un grandissimo tecnico. I nostri aneddoti sono legati all’esperienza di Parma e al fatto che alla Juve mi volle lui. E naturalmente la finale di Champions che perdemmo contro di lui. 

Siamo in una situazione non facile ma ho visto la squadra in crescita nelle ultime due settimane e mi fa ben sperare per il rush finale del gruppo. Nel momento in cui fisicamente sto bene io continuerò ancora a giocare. 

L’anno scorso c’è stato un momento lungo una settimana in cui ho pensato di non vincere più lo scudetto. L’anno scorso il Napoli se non andava a mille all’ora poteva crollare da un momento all’altro. Quest’anno il Napoli ha una gestione più controllata della gara”. 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.