Youth League: a Frattamaggiore il PSG si impone per 2-5 sul Napoli

0
393

Pioggia di gol ed ottovolante di emozioni tra Napoli e PSG.

Il PSG vince a Frattamaggiore e mette in seria difficoltà il Napoli Primavera per il passaggio al turno successivo di Youth League.

Gli azzurrini di Baronio hanno giocato una buona partita ed hanno provato in ogni modo a tenere testa ad una squadra di categoria nettamente superiore come il PSG.

Nel primo tempo, dopo una prima fase di studio e di controllo della partita da parte di entrambe le squadre, è stato il PSG a passare in vantaggio, grazie ad un’autorete di Zanoli, che nel tentativo di anticipare un calciatore avversario ha insaccato la palla nella propria porta.

Anche se l’azione del vantaggio del PSG è nata da un’azione nata da un fallo su Sgarbi, non ravvisato dall’arbitro.

Dopo la rete subita, il Napoli ha avuto un attimo di sbandamento, non è riuscito ad organizzare ed il PSG ha creato diverse azioni, che tuttavia non hanno creato nessun problema all’estremo difensore azzurro D’Andrea.

Dal canto suo il Napoli ha provato a costruire timidamente qualche azione ma nessuna ha seriamente messo in difficoltà il portiere del PSG.

Sul finire di primo tempo, il PSG ha sfiorato in ben 2 circostanze la rete del raddoppio con Providence ma il calciatore non ha avuto la giusta freddezza per battere D’Andrea.

Tuttavia sul finire della prima frazione di gioco, è stato Kapo a segnare la rete del raddoppio con un tiro di interno piede da 25 metri che non ha lasciato scampo al portiere D’Andrea.

Ad inizio ripresa Baronio ha subito fatto entrare Palmieri per Energe ma è stato il PSG a trovare il terzo gol, con il classe 2002 Aouchiche che con uno straordinario tiro dalla distanza ha battuto D’Andrea e fissato momentaneamente il risultato sul 3-0.

Nonostante lo svantaggio, il Napoli non si è arreso, Palmieri in due circostanze ha avuto la palla per riaprire l’incontro ma le sue conclusioni non hanno portate all’esito sperato.

Con la partita che sembrava ormai chiusa, Baronio ha inserito Gianluca Gaetano e Zedadka, per Vrakas e Sgarbi.

Pochi secondi dopo il suo ingresso, Gianluca Gaetano ha trovato prima la rete dell’1-3, con un diagonale stupendo e poi ha propiziato la rete di Zedadka, che ha portato momentaneamente il punteggio sul 2-3.

Gli azzurrini a quel punto si sono gettati in attacco alla ricerca del pari, senza riuscire a trovarlo, anzi è il PSG a chiudere l’incontro con Yaisien, il quale da poco entrato, con una tiro dalla distanza, complice un D’Andrea poco attento ha segnato il gol del 2-4.

Dopo il quarto gol subito, gli azzurrini hanno subito lo choc, i ritmi della gara si sono abbassati ed il PSG non ha avuto problemi a gestire la partita; tuttavia Gianluca Gaetano ha provato in tutti i modi di riaprire la partita senza riuscirci, anche perché all’85’ è stato annullato un gol a Palmieri per fuorigioco.

Nel finale, di preciso all’89, è stato il PSG a trovare il gol del 2-5, grazie alla punizione di Coulibaly, che da 25 metri, complice anche un intervento goffo di D’Andrea, ha trovato il gol che ha definitivamente chiuso la partita.

Al triplice fischio il PSG ha battuto gli azzurrini per 2-5 e li ha quasi eliminati dalla competizione.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.