Napoli-PSG 1-1. Le pagelle di NapoliSoccer.NET: Un Napoli quadrato nel girone più pazzo della Champions fa ancora pari con il PSG.

0
572

LEPAGELLE.jpgLa giostra del girone C, il girone pazzo della Champions. La Stella Rossa ferma il Liverpool battendo gli inglesi con il più inglese dei risultati e riapre tutti i giochi. Napoli e Liverpool primi a 6, francesi a 5 e Serbi a 4. Non esistono partite facili

Ospina: 6,5 – Di un portiere che subisce un goal spesso si dice che non aveva colpe, e spesso è una scusa, una delle tante. Stavolta però Bernat riesce  acolpire la palla in mezzo a una selva di maglie azzurre, cadendo per aver perso l’equilibrio

Maksimovic: 7 – Sta cominciando a sentirsi a suo agio da terzino. Stasera si è preso pure il lusso di un paio di discese sulla fascia oltre ai consueti interventi su calcio piazzato. Provoca un rigore netto non sanzionato dal direttore di gara. Dal 76′ Hysaj: SV

Albiol: 6,5 – Buona prestazione. Attenta e sicura. Mbappè gli sfugge intorno al 25′ e piazza la palla di testa sopra la traversa. Forse avrebbe potuto fare qualcosa di più in occasione del goal di Bernat

Koulibaly: 8 – Monumentale. Il suo intervento su Neymar è da mostrare al rallentatore in tutte le scuole calcio del mondo. Sicurezza e scelta del tempo fanno di lui probabilmente uno dei migliori centrali difensivi in Europa

Rui: 6 – Buona la presenza in costruzione. Buona pure in fase difensiva anche se quando la palla gira dal suo lato hai sempre l’impressione che possa essere più pericolosa

Callejon: 7 – Primo tempo inferiore alla ripresa. Il voto è quasi una media tra i due tempi, nel secondo diventa l’incubo della retroguardia parigina. Silva e Buffon lo chiudono “a panino” provocando il rigore del pari.

Allan: 7,5 – Anche lui nel concorso di colpe del vantaggio transalpino, con la testa già sotto la doccia non contrasta con la consueta decisione su Bernat. Per il resto una gara sugli scudi, sempre presente in ogni angolo del campo, fa sentire i tacchetti a tutti, in primis al connazionale Neymar. 

Hamsik: 6 – Nella serata del record assoluto di presenze, fa una gara più attenta alla copertura che alla costruzione. Cerca raramente l’inserimento e preferisce stare un po’ più dietro a dirigere il traffico

Fabian Ruiz: 6,5 – Non tocca tantissimi palloni ma il suo peso e la sua forza si sentono eccome. Prova il tiro in almeno due occasioni, nella prima la palla finisce larga, fuori dallo specchio, nel secondo tentativo Meunier e Buffon salvano il risultato. Dal 71′ Zielinski: SV

Mertens: 6,5 – Sembra spesso fuori dal gioco nel primo tempo. La difesa del PSG è molto più quadrata che all’andata, con Thiago Silva, e il belga non riesce a trovare gli spazi per la giocata. Nella ripresa si accende con tutta la squadra e dà vita a 20 minuti di emozioni pure. Buffon gli nega la gioia del goal al 6′ della ripresa. Esce per infortunio alla spalla rimediato su un intervento a metà campo. Dall’83’ Ounas: SV

Insigne: 6,5 – Mette la palla sul dischetto, non sembra nervoso, anzi non lo è. Fissa Buffon che si muove e sembra voglia ipnotizzarlo. Parte per il tiro dagli undici metri, lentamente, quasi cincischiando. Poi batte. Buffon intuisce la traiettoria e si tuffa ma il tiro è angolato, tanto, troppo per le mani del portiere del PSG. Goal. Il San Paolo pazzo di gioia

Abbiamo voluto ripetere mentalmente e per voi lettori il rigore del pari. La qualificazione potrebbe anche passare per questo rigore.

Domenico Infante – NapoliSoccer.NET

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.