Lucarelli: “Spero che il Napoli faccia un’ottima partita e spero che non venga macchiata dai cori”

0
294

lucarelli-12-02-2011L’ex attaccante Cristiano Lucarelli, intervenendo durante la trasmissione “Un Calcio Alla Radio” di Radio CRC, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da Napolisoccer.NET: “Sono entrato subito in sintonia con Napoli ed è rimasta. Non ho dato un grande apporto ma la gente mi dimostra sempre grande gratitudine. Rammarico di essere arrivato tardi? Ricordo che l’avevo già sfiorata ai tempi della serie C. Fu una cosa clamorosa perché avevo appena fatto il capocannoniere in serie A. 

Campionato chiuso? L’unica speranza è che tutti lo danno così per morto, che più avanti possa cambiare anche qualcosa. La vedo dura. Il Chievo viene a Napoli e affronta la partita convinto di poter fare la prestazione. Quando altri vanno allo Stadium non vedo la stessa convinzione. Partono sconfitti? Secondo me si! La Juve ormai è una corazzata e anche se non fa la partita perfetta può vincere. Su 14 partite ne hanno vinte 13. 

Juve sembra che sia protetta? In questo momento no. La Juve vince perché è più forte di tutte le altre. Normalmente la Juve ha sempre avuto grandi squadre. Sicuramente gli arbitri hanno un atteggiamento diverso verso i giocatori della Juve rispetto, ad esempio, a quelli del Livorno che giocavano ai nostri tempi. Con noi Chiellini è stato espulso anche immeritatamente, cosa che poi dopo non è più avvenuta. La Juventus non dimentichiamo che è ripartita dalla serie B e lì ci sono state delle qualità importanti da parte dei dirigenti, che oggi sono quelle che creano delle differenze. Ad esempio il Napoli litiga ancora con il Comune e altre squadre come la Juve sono già tanti anni che giocano allo Stadium. Vengo da tre giorni di vacanza a Barcellona, dove ho pagato 27 euro per fare il giro dello stadio. C’era una fila interminabile. Questi sono soldi e macchine da guerra. È un discorso di mentalità. In Inghilterra ogni anno comprano la maglia nuova nelle società, in Italia no.

VAR? Il VAR c’è o non c’è. Non è che si può ogni volta decidere se utilizzarlo o no. Per me è uno strumento utilizzato però ogni qualvolta c’è il dubbio va utilizzato.

Per chi tifo stasera? Sono molto legato alle mie ex squadre e quando giocano le seguo tutte con molta simpatia ma il Napoli è una cosa diversa. viene subito dopo Livorno. A Napoli ho ricevuto tanto dando pochissimo. Spero che il Napoli faccia un’ottima partita e spero che questa partita non venga macchiata dai cori. Io non uscirei dal campo. La medicina non la conosco, però sono anche abbastanza d’accordo con Allegri. Il problema in Italia è l’educazione allo sport. Io mi caricavo quando venivo offeso”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.