I “Quadri” di Atalanta-Napoli: il migliore e il peggior azzurro secondo NapoliSoccer.NET

0
765

QUADRII “quadri” Atalanta-Napoli: il migliore ed il peggiore in campo tra gli azzurri secondo i redattori di NapoliSoccer.NET.

I “quadri”, cinque redattori per cinque giudizi sul peggiore e il migliore azzurro in campo per Atalanta-Napoli, 14^ giornata del campionato di Serie A. Cinque diversi sguardi sulla partita per ricordare che il calcio è bello anche perché ognuno lo vede a modo suo.

Di seguito i giudizi per Atalanta-Napoli. 

MIGLIORE: Fabian Ruiz. Lo spagnolo timbra la partita dopo soli due minuti di gioco e condisce la sua giornata con tagli d’autore ed inserimenti a centrocampo da mezzala di qualità. Peccato per il tiro fiacco nel primo tempo che avrebbe potuto chiudere subito il discorso relativo ai tre punti. Menzione speciale per Milik ed il suo gol vittoria ma il migliore di oggi è lo spagnolo.
PEGGIORE: Mertens. Stasera sono in tanti a non essere in giornata ma il cucchiaio di legno lo prende “Ciro” che ci ha abituati troppo bene. Sbaglia tanti palloni specie nella prima frazione di giuoco e questo condiziona una partita che si sarebbe potuto chiudere fin dalle prime battute. (Pino Chianese)

MIGLIORE: Milik. Per la convinzione e la determinazione che gli fanno giocare da calciatore decisivo soli 7 minuti di partita che sembrano fin troppo pochi per il tipo di partita che si stava configurando e per la brutta prestazione del compagno di reparto Mertens. Arek non ci pensa due volte: buca difesa e porta atalantine e rientra nel cuore dei tifosi con una giocata decisiva neanche facile. Bravo!
PEGGIORE: Mertens. Sbaglia davvero una quantità esagerata di palloni potenzialmente decisivi. Era successo anche contro il Chievo: il belga sembra attraversare uno scarso momento di forma – nonostante la doppietta contro la Stella Rossa – e la squadra lo accusa dal punto di vista dell’incisività. Se non è “smagliante” si vede, purtroppo. (Alberto F. Sanci)

MIGLIORE: Mario Rui. Il terzino azzurro non è uno di quei giocatori che mi ha mai entusiasmato ma devo riconoscere che questa sera, sul difficile campo di Bergamo, ha fatto una gran partita. Preziosissimo il suo contributo in fase difensiva, dove in diverse occasioni ha effettuato delle chiusure andando a togliere letteralmente le castagne dal fuoco. Prestazione impreziosita con l’assist per Milik.
PEGGIORE: Mertens. L’attaccante belga si è fatto apprezzare per il gran movimento tra le linee avversarie. Nella ripresa però è calato vistosamente fino a scomparire quando il Napoli ha ripiegato in fase difensiva.
(Massimo Sergio)

MIGLIORE: Koulibaly. Impressionante. Generalmente un difensore soffre per caratteristiche il giocatore fisico o quello rapido. K2 non soffre niente e nessuno, recupera e chiude su Rigoni e fa lo stesso su Zapata. La sua sicurezza si palesa in ogni azione sia difensiva che d’impostazione.
PEGGIORE: Callejon. Il suo impegno è lodevole ma non riesce ad incidere. Entra raramente in area di rigore, sembra timido. Bisogna pretendere di più da un giocatore con la sua esperienza e la sua qualità. (Manuele Morra)

MIGLIORE: Fabian Ruiz. Tatticamente impeccabile, sblocca il match dopo appena 2 minuti consentendo agli azzurri di affrontare la partita con maggiore tranquillità.
PEGGIORE: Mertens. Il belga è apparso fuori forma sbagliando numerosi palloni. Non pervenuto rispetto a quello che è in grado di assicurare in termini di gol e di palle giocate. (Raffaele Campaniello)



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.