Savini: “De Laurentiis offrì cifre davvero importanti per Icardi”

0
246

icardi_X600jpg.jpgUlisse Savini, membro dell’entourage di Mauro Icardi, è stato intervistato oggi in diretta a “Un Calcio Alla Radio”, trasmissione condotta da Umberto Chiariello sulle frequenze di Radio CRC Targato Italia. Queste le sue parole sintetizzate dalla redazione di NapoliSoccer.NET per i propri lettori. 

“Icardi al Napoli? Al Napoli lui fu molto vicino. In quel momento l’Inter non aveva nemmeno il sostituto e non pensava che il Napoli si spingesse così avanti nella trattativa. L’Inter dunque preferì rinnovare il contratto, ma fu molto vicino. Ricordo che il presidente ci disse:“Intanto prendo Milik”. De Laurentiis ci provò fino in fondo. Quando prese Milik qualche dubbio ci venne, ma lui ci rassicurò e continuò ad insistere. Arrivò a cifre importante. Diciamo che tra Milik e Icardi quello che prese per Higuaìn li avrebbe abbondantemente superate. Più di 60 milioni? Esattamente. Il presidente si mosse direttamente in prima persona.

Milik-Mertens sono secondo me una grande coppia di attaccanti. Sta finendo un’era di attaccanti. Come grandi attaccanti ci sono Cavani, Benzema, Higuain sono già giocatori dell’87. C’è una sorta di buco e poi ci sono Icardi e Kane. Poi c’è Milik che è un ottimo prospetto e che ha avuto la sfortuna dei due infortuni.

Juventus-Inter? Credo che la Juve sia forte, ma non invincibile. Credo che il Napoli debba continuare a vincerle tutte, sperando che la Juve si fermi. Non penso statisticamente che la Juve possa vincerle tutte. Icardi? Lui è uno che crede sempre di poter vincere il campionato, così come crede di poter passare il turno in Champions. La sua tradizione contro la Juve è anche positiva”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.