I “Quadri” di Inter-Napoli: il migliore e il peggior azzurro secondo NapoliSoccer.NET

0
780

QUADRII “quadri” di Inter-Napoli: il migliore ed il peggiore in campo tra gli azzurri secondo i redattori di NapoliSoccer.NET.

I “quadri”, tre redattori per tre giudizi sul peggiore e il migliore azzurro in campo per Inter-Napoli, 18^ giornata del campionato di Serie A. Tre diversi sguardi sulla partita per ricordare che il calcio è bello anche perché ognuno lo vede a modo suo.

Di seguito i giudizi per Inter-Napoli. 

MIGLIORE: Callejon. Comincia sorprendentemente da terzino e finisce da terzino ma solo perché il Napoli rimane in dieci per una ingenuità di Koulibaly , migliore in campo fino a quel momento. Nel mezzo una partita intelligente con inappuntabili quanto decisive diagonali. Sicuramente un jolly che può giocare ovunque probabilmente anche in porta.
PEGGIORE: Insigne. Ormai da più partite non aggiunge anzi toglie peso specifico all’attacco degli azzurri. Nonostante la brutta prestazione nel finale decide di mettere la ciliegina sulla torta facendosi espellere nel finale. (Antonello Greco).

MIGLIORE: Callejon. Fino a poco prima dell’espulsione, Koulibaly era il migliore in campo, poi lo spagnolo è salito sugli scudi. Gioca una partita tatticamente perfetta; fa il terzino, l’esterno di centrocampo ed anche quello di attacco, dando equilibrio a tutta la squadra. 
PEGGIORE: Insigne. Stasera è un calciatore evanescente, si vede poco e quelle poche volte non riesce ad essere incisivo come dovrebbe. Sbaglia anche le giocate più semplici e nel finale perde la testa – probabilmente dopo essere stato “sfruculiato” – dando un calcetto a Keita. (Vincenzo Capano).

MIGLIORE: Koulibaly. In assoluto il migliore in campo. Una prestazione monumentale. Poi si sa… quando Allegri chiama Mazzoleni risponde, ed eccoti nel momento migliore del Napoli un’ammonizione inventata che cambia il corso della partita.
PEGGIORE: Insigne. Prestazione impalpabile. L’attaccante azzurro risulta poco incisivo per tutta la partita. Sbaglia anche i lanci per Callejon che solitamente calibra al millimetro. Nel finale si becca con Keita e rimedia anche l’espulsione che Mazzoleni evidentemente non vedeva l’ora di rifilargli.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.