I Quadri di NapoliSoccer.NET: il miglior e il peggior azzurro di Napoli-Bologna

0
908

QUADRI.jpgI Quadri di NapoliSoccer.NET per Napoli-Bologna: ecco il miglior e il peggior azzurro di oggi. 

Giudizio unanime per il miglior e il peggior giocatore azzurro di Napoli-Bologna. Mai come oggi i nostri redattori sono d’accordo nell’assegnare le “palme” ai due giocatori che hanno offerto la prestazione migliore e quella meno positiva. Di seguito i giudizi dei Quadri di NapoliSoccer.NET elaborati per i nostri lettori.

Il Migliore: Determinante la sua doppietta che fa di Milik uno dei migliori realizzatori del campionato per minuti giocati. Prestazione di buon livello volitivo e per capacità di partecipazione alla manovra e per finalizzazioni.
Il Peggiore: Da Zielinski ci si aspetta sempre qualcosa in più per le sue potenzialità e nonostante l’assenza di Hamsik non riesce a prendersi la leadership del centrocampo né a dare un contributo palpabile in filtraggio.
(Antonello Greco)

Il Migliore: Milik, il polacco è sempre o quasi sempre “sul pezzo” segna una doppietta stasera ed è praticamente determinante li davanti.
Il Peggiore: Zielinski, personalmente mi aspetto sempre molto da lui, ma sembra che ultimamente si accontenta di fare il minimo indispensabile, deve crescere ancora molto se vuole essere determinante per questo Napoli.
(Alessandro Scetta)

Il Migliore: Milik. È il più attivo del Napoli; fa tanto movimento, segna una doppietta e ha almeno altre due palle gol per poter incrementare il proprio bottino. Senza ombra di dubbio è lui il migliore in campo.
Il Peggiore: Zielinski. È in fase negativa da un po’, a sinistra sembra non rendere come dovrebbe e per farlo tornare nuovamente ai livelli alti, Ancelotti lo schiera interno di centrocampo. Tuttavia anche in questa posizione non riesce a rendere come sperato, si vede poco, sbaglia tanto e non riesce ad aiutare la squadra né in fase attiva né in quella passiva.
(Enzo Capano)

Il Migliore: Milik. Se la difesa reggesse un po’ di più sui calci da fermo dei bolognesi, la partita sarebbe in discesa totale praticamente per suo esclusivo merito. Capitalizza un’occasione da vero rapace d’area di rigore e sovrasta Helander sul bel cross d’esterno di Malcuit. Oltre a questo, movimento continuo e ricerca della profondità, nelle scarse occasioni in cui il Bologna la lascia. Era da vedere dall’inizio anche contro l’Inter. 
Il peggiore: Zielinski. Se vuole strappare il posto a uno tra Hamsik e Fabiàn, deve dimostrare in queste occasioni che il suo contributo è determinante per la squadra. Non lo fa, e anche se il suo palleggio e i suoi tocchi sembrano quelli di qualità maggiore, alla fine è poco incisivo e perde anche dal punto di vista atletico con lo scorrere dei minuti. 
(Gianni D’Oriano)

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.