Lippi: “A volte i club cinesi cambiano condizioni dalla sera alla mattina”

0
1174

Davide Lippi, procuratore sportivo, è stato intervistato oggi su Radio Marte nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma. Il procuratore ha parlato delle difficoltà nelle trattative coi club cinesi alla luce dei problemi emersi per il trasferimento di Hamsik al Dalian. Queste le sue parole sintetizzate dalla redazione di NapoliSoccer.NET per i propri lettori.

“Non è facile chiudere operazioni con le società cinesi. Intanto c’è una differenza culturale abissale e in più occasioni ho riscontrato difficoltà concettuali e una negoziazione semplice per noi può diventare complessa con loro. Non so che problemi ci siano nell’operazione Hamsik, ma spesso i cinesi cambiano condizioni dalla sera alla mattina, a me è capitato.

Luxury tax? Prima non c’era, ma adesso in Cina vogliono sviluppare lo sport in generale e per questo è stata inserita. Nel tempo hanno cambiato leggi, e la luxury tax vale per le operazioni superiori ai 6 milioni. Le società quindi, devono versare il doppio alla Lega per lo sviluppo nello sport della Cina. Se il giocatore costa 10 milioni, ad esempio, le società cinesi ne pagano 20.

Conosco il Dalian, ha comprato Carrasco pagando molti soldi per cui so che è una società che investe, ma non so perché l’operazione Hamsik sia saltata quindi non entro nel merito”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.