Campionato Primavera 1: domenica alle 10 c’è Napoli-Palermo

0
440

scugnizzeria.jpg

Il Napoli di Roberto Baronio non sa più vincere: è da 7 gare consecutive, 8 se si conta anche la Youth League, che agli azzurri manca il successo e domenica contro il Palermo, anch’esso in crisi di risultati, sono alla ricerca di una vittoria che possa finalmente consentirgli di invertire la rotta.

Con la classifica che lentamente si sta delineando, a causa di questa striscia negativa, il Napoli è passato dal guardare chi lo precedeva in classifica a doversi guardare le spalle da chi invece lo insegue.

Ad oggi la squadra azzurra è in un limbo di metà classifica, dista solo 4 punti dalla zona play-off ma soprattutto dista altrettanti punti da quella play-out; perciò un passo falso domenica potrebbe trascinare gli azzurrini inesorabilmente verso i bassifondi della classifica.

Per evitare che ciò avvenga Baronio schiererà la miglior formazione possibile, che prevede come modulo il solito 3-4-1-2 e con molta probabilità l’undici titolare del Napoli sarà composto da D’Andrea in porta, difesa a tre con Zanoli a destra, Senese al centro e Manzi a sinistra. A centrocampo sugli esterni si muoveranno Mezzoni e Zanon, mentre i due interni saranno Lovisa e Mamas. In attacco Gianluca Gaetano supporterà le punte Negro e Sgarbi.

Per quanto riguarda la squadra rosanera, il Palermo è in caduta libera, non vince da nove turni ed è passata dall’essere in corsa per i play-off ad essere in zona play-out.

Attualmente in classifica occupa la tredicesima posizione e se il campionato si dovesse concludere oggi disputerebbe lo spareggio salvezza contro l’Empoli.

Attualmente il Palermo è allenata dal napoletano Giuseppe Scurto, che schiera la sua squadra con il 4-3-3, anche se in passato ha adoperato anche il 4-4-2 ed il 4-5-1, tuttavia contro il Napoli dovrebbe confermare il 4-3-3.

Il capitano del Palermo è Alessandro Rizzo, mentre il punto di forza è senza dubbio il centravanti Kevin Cannavò, che con 6 gol è il bomber della squadra rosanera. Cannavò ha impressionato così tanto da essere spesso stato aggregato in prima squadra, con cui è subentrato in due gare e ha già giocato ben 27 minuti.

Per ciò che concerne la formazione, in porta dovrebbe giocare Avogadri, dinanzi a lui la difesa dovrebbe essere composta da Petrucci , al centro il duo Fradella-Gambino ed infine a sinistra Gallo. A centrocampo Santoro agirà dinanzi alla difesa, con compiti di regia, mentre ai suoi lati si muoveranno Mendola e Birligea, mentre in attacco Sicuro e Rizzo si muoveranno alle spalle di Cannavò.

Insomma domenica a Frattamaggiore si affronteranno due squadre non in perfetta salute; perciò la vittoria di una delle due condannerebbe l’altra inesorabilmente alla crisi.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.