Sassuolo-Juventus: Cesari contesta la mancata assegnazione del rigore ai neroverdi. Non è il solo.

0
596

Cesari01

Giungono forti e chiare le proteste dell’ex arbitro Graziano Cesari sul rigore non concesso al Sassuolo nella sfida contro la Juventus di ieri, quando il risultato era ancora sullo 0-0.

Durante la puntata di Tiki Taka di ieri sera, l’ex arbitro ha criticato la scelta del VAR sulle immagini fatte vedere all’arbitro, a suo dire poco chiare, tanto da indurre il direttore di gara a non concedere quello che in realtà era un “rigore netto“.

Djuricic viene abbattuto in area da Szczesny. Se non ci sono immagini chiare il direttore di gara non cambia la sua decisione e le immagini che gli hanno fornito non erano proprio chiarissime. Gli mostrano delle immagini pessime, da lontano, confuse – ha spiegato Cesari – serviva un’altra inquadratura, che mostriamo ora in studio, per capire che era chiaramente rigore per il Sassuolo“, e l’ex arbitro non sa spiegarsi il perchè al VAR non abbiano mostrato le immagini che stavano vedendo in studio, dalle quali si percepisce che “è rigore netto perchè il portiere colpisce prima il giocatore poi la palla“.

Va comunque detto che tecnici e opinionisti Tv e carta stampata non sembrano tutti così sicuri che il fallo sia da rigore anche se le ultime immagini sembrano chiarire che il portiere juventino colpisce prima l’avversario e poi il pallone.

Di certo il giornalista Maurizio Pistocchi, prima di cambiare idea dopo aver rivisto le immagini che evidenziano il tocco di Szczesny su Djuricic prima che sul pallone, aveva ben espresso un concetto su cui fare attenzione, ricordando che in un caso analogo, durante un Juventus-Napoli di Coppa Italia di qualche anno fa, era stato assegnato il rigore ai bianconeri da Valeri. In quella circostanza, infatti, fu spiegato dai solito “esperti” che è rigore anche quando il portiere prende la palla e poi il giocatore.

Quindi, ricapitolando, ancora una volta le decisioni variano a seconda che il fallo sia pro o contro…. continuate voi.

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina oppure sulla nostra pagina Facebook (CLICCA).



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.