La “Bastonata” di NapoliSoccer.NET. L’uniformità arbitrale, questa sconosciuta

0
634

bastonata

Il contatto tra Djuricic e Szczesny ha ricordato a molti il rigore assegnato alla Juve per fallo di Reina su Cuadrado due anni fa: dov’è l’uniformità arbitrale?

L’episodio del rigore non assegnato da Mazzoleni (sempre lui, chissà perchè…) al Sassuolo dopo soli tre minuti di gioco in Sassuolo-Juventus per contatto tra Szczesny in uscita e l’attaccante Djuricic, ha ricordato a molti un contatto molto simile verificatosi due anni fa nella semifinale di Coppa Italia tra il portiere del Napoli Reina e Cuadrado della Juventus che franò letteralmente al solo contatto con Reina mentre le immagini televisive dimostrarono che il portiere spagnolo aveva toccato nettamente la palla e solo sullo slancio il calciatore colombiano della Juventus. 

All’epoca dei fatti del contatto tra Reina e Cuadrado non c’era ancora il VAR che sarebbe stato istituito la stagione successiva. In quell’occasione l’arbitro era Valeri che non ebbe alcun dubbio a  decretare il rigore per la Juventus, peraltro nato da un fallo netto su Albiol nell’area di rigore bianconera che avrebbe potuto significare il 2-2 per gli azzurri. Napoli doppiamente beffato dall’assurda decisione di Valeri in quel caso perchè nel giro di pochissimi minuti si passò dal possibile 2-2 al 3-1 per la Juve. 

Molto probabile che il rigore non fosse da fischiare né nel contatto tra Szczesny e Djuricic, né tantomeno nel contatto di due anni fa tra Reina e Cuadrado. Ma siccome i casi sono assolutamente identici, non resta che porsi un interrogativo: dov’è l’uniformità arbitrale? Probabile che venga quantomeno il sospetto fondato che non esista uniformità nel giudizio degli arbitri e che quest’ultima resti impelagata nelle sabbie mobili della sudditanza psicologica di cui sembrano soffrire molti arbitri italiani. 

Lo stesso VAR che ha funzionato benissimo nei primi sei mesi di applicazione nel girone di andata dello scorso campionato, salvo poi  funzionare molto ad intermittenza nel girone di ritorno, non ha certamente contribuito a rendere più uniforme il metro arbitrale. Tutto cambi perchè nulla cambi in un mondo arbitrale italiano sempre più gattopardesco che, nonostante l’introduzione di un ottimo strumento di ausilio per gli arbitri come il VAR, ancora subisce la sudditanza psicologica e il diverso peso politico delle squadre in campo. 

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina.

Napolisoccer.NET è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie CLICCA QUI



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.