Parma-Napoli 0-4. Le pagelle di NapoliSoccer.NET: Napoli di autorità. Poker a Parma, Milik ne fa due

0
376

LEPAGELLE.jpg

Il Napoli cercava il goal, ne trova 4 a Parma con una partita di autorità in cui nasconde il pallone agli attaccanti avversari. Bravo Milik a calciare sotto la barriera e battere Sepe.

Meret: 6,5 – Il risultato la dice lunga sulla pericolosità degli avversari. Mai gli attaccanti del Parma sono apparsi in grado di impensierire la retroguardia del Napoli. E nell’unica occasione favorevole ai ducali si oppone con decisione al tentativo di Gervinho

Malcuit: 6,5 – Gervinho è un avversario temibile perché veloce e capace di attaccare gli spazi. Malcuit lo tiene con autorità domandone la corsa e le velleità offensive. Grave l’errore che ha fatto fischiare rigore poi annullato dal VAR per un precedente fallo su Callejon.

Maksimovic: 6 – Non impeccabile in un paio di occasioni. Toccato duro, è costretto a uscire alla fine del primo tempo.Dal 46′ Luperto: 6 – Prestazione sufficiente ma l’avversario stasera era veramente poca roba

Koulibaly: 6,5 – Inglese non vede palla. Per poter toccare un pallone deve andarselo a prendere nella trequarti e giocarlo spalle alla porta.

Hysaj: 6 – Gioca a sinistra per sostituire Mario Rui infortunato e Ghoulam non ancora al meglio. Fa la giocata che non ti aspetti mettendo il pallone che sblocca il risultato sui piedi di Zielinski

Callejon: 6,5 – Partita autorevole con la fascia da capitano al braccio. E’ lui a chiedere all’arbitro di guardare il VAR sul rigore. Crea il panico nella difesa avversaria con i suoi tagli improvvisi e in almeno due occasioni mette in mostra la sua padronanza del gioco.

Allan: 7 – Mezzo voto in più per la calma, dote che non gli si può riconoscere sempre, da diffidato gioca una gara impeccabile conducendo Kucka e Rigoni sull’orlo di una crisi di nervi senza mai rischiare il giallo che gli  avrebbe fatto saltare la Juve

Fabian: 6 – Ancora una buona gara. Anche nel nuovo ruolo. Meno appariscente del solito ma comunque protagonista di una prestazione ordinata.

Zielinski: 7 – Uomo “ogniddove” della partita. Parte a sinistra e tende ad accentrarsi per sfruttare le sgroppate di Hysaj, i suoi inserimenti e le folate di Mertens. Trova con Hysaj il colpo dello 0-1 e va vicino alla doppietta personale nel corso del primo tempo con un diagonale che finisce a lato.Dal 75′ Verdi: 6 – Serve a Ounas il pallone che fissa il risultato.

Mertens: 6,5 – Ancora a secco di reti. Però la sua prestazione non può essere giudicata insufficiente solo per la mancata realizzazione personale.

Milik: 7 – Due goal. Uno ancora su punizione diretta, stavolta tira sotto la barriera e sfrutta il saltino dei giocatori piazzati da Sepe per far filtrare il tiro che il portiere non riesce nemmeno a vedere. Il goal dello 0-3 è un classico: finta, difensore da un lato, palla dall’altro, tiro, goal. Dall’80’   Ounas: 6,5 – Subito propositivo e positivo. Entra e trova il goal.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.