Stadio San Paolo: riunione accesa; De Laurentiis sbotta e va via

0
620
san-paolo-stadio_notte.jpg

Il presidente del NapoliAurelio De Laurentiis, presso la Mostra d’Oltremare, ha partecipato ad una riunione con la giunta comunale e la regione per le ultime modifiche sullo stadio San Paolo. Oggetto della discussione: i lavori che riguardano maxischermo e sediolini. Presente anche Ciro Borriello, assessore allo Sport del Comune di Napoli, il quale ha concesso un’intervista a Canale 21, a margine della riunione: “Ci sono tante questioni. Siamo anche un po’ abituati a questo genere di chiusura di riunioni perché la posta in gioco è importante. Vogliamo consegnare ai tifosi uno stadio all’altezza, decente, che non perda identità. Parliamo dei sediolini perché vogliamo e immaginiamo uno stadio azzurro, i colori del cielo e della città. Il presidente fa rilevare delle esigenze televisive di avere uno stadio con più colori, in modo che sembri sempre pieno. Si può trovare una mediazione su tonalità di colori diversi ma con sfondo azzurro. Non vogliamo perdere l’identità della città e del colore della maglia, che è di tutti. Abbiamo solo 100 giorni per fare questi lavori e non è impossibile perché la Mondo, azienda leader nel settore, fa stadi in tutto il mondo. Abbiamo un paio di giorni per guardare qualche altro modello proposto dall’architetto. Ci può essere qualche mal di pancia, ma la decisione è presa”.

L’incontro, tuttavia, evientemente non è andato bene. De Laurentiis, come riporta la redazione di Kiss Kiss Napoli, è andato via imbufalito:“Basta, non vengo più: mi avete rotto”.

A far arrabbiare il Presidente pare sia stata una frase che gli è stata rivolta: De Laurentiis è stato invitato a comprare i giocatori per riempire lo stadio. C’è inoltre la volontà di De Laurentiis di avere sediolini simili alla Dacia Arena di Udine,: tanti colori differenti che danno un effetto riempitivo, anche in assenza di pubblico.

È da tempo che si temporeggia per decidere cose apparentemente semplici. Il San Paolo va rinnovato perché non può essere la casa di una squadra che aspira ad essere protagonista in Europa. Il sentimento popolare spinge per avere sediolini azzurri; le Universiadi si avvicinano, il tempo stringe e ci sono ancora riunioni tra le istituzioni, con toni accesi.

Napolisoccer.NET è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie CLICCA QUI



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.