Catania-Juve Stabia, il big-match che può valere una stagione. Le ultime dalle due piazze

0
986

Catania-Juve Stabia è uno scontro diretto non decisivo per i gialloblù ma che sicuramente indirizzerà il finale di stagione delle Vespe: le ultime

Catania-Juve Stabia è di sicuro il big-match della 31° giornata del campionato di Serie C Girone C. Un match che di sicuro non è decisivo ai fini della lotta per la promozione diretta in Serie B ma che sicuramente può dire tantissimo sul prosieguo della stagione per entrambe le compagini: per la Juve Stabia un’eventuale vittoria significherebbe probabilmente il passo decisivo per la promozione in Serie B; per il Catania aggiudicarsi i tre punti in palio e fermare l’imbattibilità delle Vespe significherebbe l’ultima possibilità di dire la propria fino all’ultima giornata nella lotta per la promozione diretta in Serie B anche se al momento a sette giornate dalla fine del campionato sono ben nove i punti che separano gli etnei dalla capolista. 

QUI CATANIA – A Catania la settimana che precede la sfida con la capolista è stata caratterizzata da grandi eventi. Ha parlato dopo tantissimo tempo l’ex presidente del Catania, Pulvirenti. Negli ultimi quattro anni, dai tempi dell’ultimo anno in Serie A del Catania, prima che esplodesse lo scandalo dell’indagine denominata “I treni del gol” che portò alla retrocessione del Catania in Serie C, Pulvirenti avrà parlato due o tre volte al massimo. Stavolta l’intervento del presidente aveva un fine ben preciso: cercare un riavvicinamento con i tifosi della Curva dopo le polemiche sorte a seguito di una conferenza stampa in cui l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco aveva polemizzato con la tifoseria. I tifosi avevano minacciato di disertare lo stadio ma, dopo l’incontro di Pulvirenti con la tifoseria organizzata, sembrerebbe che sia tornato il sereno: domenica per la gara con la Juve Stabia la prevendita va a gonfie vele ed è atteso il pubblico delle grandi occasioni anche a seguito della politica di prezzi popolari voluta dalla società catanese che ha indetto la giornata rossazzurra. Non saranno validi gli abbonamenti domenica e tutti dovranno acquistare il prezioso tagliando per assistere alla partita allo stadio “Massimino”. 

Per ciò che concerne il campo, buone notizie per mister Walter Novellino: Sarno continua a lavorare in gruppo mentre Esposito è difficile che recuperi per domenica. Tornano dalla squalifica il centrocampista Carriero e il centravanti Curiale mentre saranno certamente assenti il terzino Ciancio e l’esterno d’attacco Di Grazia. Al posto dello squalificato Rizzo appiedato per un turno dal giudice sportivo, dovrebbe giocare proprio Carriero arrivato a Catania nel mercato di gennaio. La probabile formazione schierata da Novellino dovrebbe essere la seguente con il modulo tattico 3-5-2: Pisseri; Aya, Silvestri, Marchese; Calapai, Carriero, Lodi, Biagianti, Baraye; Di Piazza, Marotta. 

QUI CASTELLAMMARE – A Castellammare si vive l’attesa dei grandi match. Il direttore generale Clemente Filippi ha giustamente affermato in settimana che la gara di Catania non sarà assolutamente decisiva né in caso di vittoria e nemmeno in caso di sconfitta anche perchè dopo questa gara ce ne saranno altre sei molto importanti tra le quali anche lo scontro diretto con il Trapani al momento distante due lunghezze (con una gara in più giocata rispetto alle Vespe). Le migliori notizie per il tecnico Fabio Caserta arrivano però dal campo: recuperati infatti pienamente dai loro guai muscolari sia il difensore esterno Roberto Vitiello che il centrale difensivo Lino Marzorati. Unico problema al momento è quello relativo ad Adrano Mezavilla che domenica ha subito una brutta botta nel corso del primo tempo, poi ha corso male a causa del dolore procurandosi un affaticamento all’adduttore che lo ha costretto ad uscire alla fine del primo tempo e lo ha tenuto lontano dagli allenamenti col gruppo in settimana. Negli ultimi due giorni Mezavilla ha lavorato a parte ed è in dubbio per domenica anche se il recupero sia di Marzorati che di Troest rende meno grave una sua eventuale defezione. L’impressione è che comunque Mezavilla sia convocato per Catania e che si tenterà un recupero fino all’immediata vigilia della gara. Caserta partirà certamente col 4-3-3 con la seguente probabile formazione: Branduani; Vitiello, Marzorati, Troest, Germoni; Mastalli, Calò, Carlini; Melara, Paponi, Canotto

 

 

Napolisoccer.NET è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie CLICCA QUI



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.