Juve Stabia-Trapani 2-0. Carlini e Canotto firmano tre punti importantissimi per la vittoria del campionato

0
801

La Juve Stabia batte il Trapani 2-0 con le reti di Carlini e Canotto. Vespe vicinissime al sogno chiamato promozione in Serie B

Al “Menti” di Castellammare di Stabia è il giorno della verità con Juve Stabia e Trapani che si giocano una buona fetta di possibilità di vincere il campionato e approdare in Serie B. Gli uomini di Fabio Caserta arrivano al big match di oggi dopo una serie di pareggi intervallati solo dalla sconfitta di Catania (unica in tutto il torneo) a metà marzo. Dal canto suo il Trapani arriva allo scontro diretto in condizioni psicologiche migliori dopo la bella e convincente vittoria interna contro la Viterbese. Nella Juve Stabia tre assenze pesantissime che riguardano il reparto difensivo: Allievi, Vitiello e Mezavilla, con gli ultimi due espulsi addirittura nei minuti di recupero di Bisceglie-Juve Stabia. Anche nel Trapani due assenze di rilievo nel pacchetto difensivo, entrambe per infortunio: Sgrugli e Pagliarulo. Agli ordini del sig. Amabile di Vicenza le due squadre sono scese in campo con le seguenti formazioni ufficiali: 

JUVE STABIA (4-3-3): Branduani 6,5; Melara 6,5 (Di Roberto dal 43° s.t. S.V.), Marzorati 6,5, Troest 7, Germoni 6,5; Mastalli 6,5, Calò 7 (Vicente dal 38° s.t. S.V.), Carlini 7; Elia 7,5 (Viola dal 43° s.t. S.V.), Paponi 6,5 (Torromino dal 35° s.t. S.V.), Canotto 7,5 (Schiavi dal 35° s.t. S.V.)

Allenatore: sig. Fabio Caserta

TRAPANI (4-3-3): Dini 7; Costa Ferreira 6, Taugordeau 6, Scognamillo 6, Lomolino 6 (Ramos dal 12° s.t.); Toscano 6, Corapi 6,5 (Da Silva dal 38° s.t.), Aloi 5,5 (Fedato dal 25° s.t. 5,5); Nzola 6, Evacuo 5,5, Ferretti 5,5 (Tulli dal 12° s.t. 5,5).

Allenatore: sig. Vincenzo Italiano

Juve Stabia con la catena di destra formata da Melara ed Elia e quella di sinistra da Canotto e Germoni con il centrocampo che ha fatto le fortune di questa squadra nel girone di andata: Mastalli, Calò e Carlini con Paponi riferimento avanzato. Nel Trapani trio di attacco composto da Nzola, Evacuo e Ferretti per una squadra a trazione anteriore che tenta il tutto per tutto per giocarsi al meglio le proprie possibilità di vittoria finale del campionato. 

Buon inizio delle Vespe che cingono d’assedio la difesa trapanese e Trapani che riparte appoggiando tutte le azioni di attacco sulla destra su Nzola che mette in difficoltà sulla fascia sinistra Melara, difensore a destra per l’occasione per l’assenza di Vitiello. Al minuto 9 Carlini recupera palla a centrocampo e innesca Canotto che si presenta tutto solo davanti a Dini e con un tiro a giro di destro impegna severamente l’estremo difensore siciliano. 

 Trapani che appoggia tutte le azioni di attacco su Corapi vero e proprio metronomo del centrocampo granata. Al 21° Trapani in pressione già sui centrali difensivi gialloblù e su un rinvio Branduani per poco non trova la ribattuta vincente di Nzola. Un minuto dopo Elia in ripartenza viene falciato a centrocampo ma l’arbitro Amabile colpevolmente sorvola senza ammonire nessuno. 

Al 27° giallo al Romeo Menti: Elia imbeccato da Melara mette un bel cross al centro su cui Canotto segna di testa ma l’arbitro Amabile annulla per fuorigioco molto dubbio ravvisato dal guardalinee sotto la tribuna. Un minuto dopo Calò su punizione dal limite centra in pieno la traversa con la Juve Stabia che vicinissima al vantaggio. 

 Al 40° ancora Juve Stabia vicinissima al vantaggio: contropiede di Canotto che si presenta tutto solo davanti a Dini che mette in angolo alla disperata il tiro precisissimo dell’attaccante gialloblù. 

 La prima frazione di gioco si chiude sullo 0-0 con la Juve Stabia che avrebbe certamente meritato il vantaggio per la mole di gioco profusa nel primo tempo. Sul risultato pesa come un macigno l’episodio del gol annullato a Canotto su cross di Elia per un fuorigioco molto dubbio rilevato da uno degli assistenti. Senza dimenticare la traversa colpita da Calò pochi minuti dopo. Ottime le scelte di formazione di mister Caserta nel primo tempo con Melara che dopo qualche titubanza iniziale, ha preso molto bene le misure a Nzola. 

Seconda frazione di gioco che si apre con il Trapani che sembra voler avanzare il proprio baricentro sul terreno di gioco per cercare di mettere pressione alla difesa gialloblù. La squadra siciliana fa entrare Tulli per Ferretti e Ramos, ex Casertana, per Lomolino. Al 15° perfetto cross di Germoni per Paponi che non devia bene di testa una palla invitantissima. 

Col passare dei minuti partita che sembra sempre più bloccata tatticamente e che da l’impressione di potersi sbloccare solo su qualche invenzione da entrambe le parti. Ammonito anche Taugordeau.

Al 20° della ripresa un lampo improvviso sul Menti: grande discesa di Elia sulla sinistra e palla al bacio per Max Carlini che di testa stavolta non può fallire per l’1-0 della Juve Stabia meritatissimo. 

Alla mezzora Juve Stabia al raddoppio: Paponi ruba palla a Ramos, entra in area e serve Canotto che tutto solo non ha difficoltà ad insaccare il 2-0 della Juve Stabia. 

La Juve Stabia batte il Trapani 2-0 e conquista tre punti che potrebbero risultare decisivi nella lotta promozione. 4 punti che diventano 5 perchè le Vespe hanno anche il vantaggio dello scontro diretto a favore a 4 giornate dalla fine del campionato. Domenica Vespe di scena a Lentini contro la Sicula Leonzio mentre il Trapani ospiterà il Potenza. Castellammare torna a sognare in modo molto concreto il salto in cadetteria. 

Napolisoccer.NET è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie CLICCA QUI



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.