San Paolo, arrivano i sediolini. Pista quasi pronta, bagni e spogliatoi dopo le Universiadi

0
2151

È stata diffusa ieri pomeriggio dall’ufficio stampa dell’Universiade la foto del primo sediolino nuovo dello Stadio San Paolo. Blu, tra le migliaia di un rosso ormai sbiadito dal trentennio di vita, la seduta campeggia solitaria in attesa dei suoi compagni. Come è stato spiegato oggi, si tratta della realizzazione di una prova tecnica: il completamento dei lavori è lungi dal compiersi, ma almeno si sono fatti i primi passi.

L’avanzamento dei lavori, allo stato attuale, vede il completamento dei nuovi impianti audio e di illuminazione. Buona parte dei bagni dell’impianto è stata ristrutturata, ma questi non saranno finiti prima dell’inizio dell’Universiade: saranno pronti per il prossimo campionato.
È iniziato il montaggio della nuova pista d’atletica, accompagnato dalla presenza di erba sintetica di collegamento verso il terreno di gioco dello stadio. Gli spogliatoi, che fanno parte dello stesso lotto, verranno sistemati quando il Napoli avrà deciso in quale maniera rinnovarli.

Discorso a parte per i sediolini: come si apprende dall’edizione odierna di Repubblica, dal 19 aprile si procederà con l’anello inferiore delle due curve. I lavori saranno ultimati entro il 29 giugno, data entro la quale tutti i 55mila sediolini saranno nuovi di zecca. Come noto, l’azzurro sarà prevalente e la poltroncina sarà reclinabile. La scelta cromatica prevede anche l’effetto arcobaleno per gli anelli inferiori. Le notizie sono state confermate tutte oggi pomeriggio su Radio CRC dal capo di gabinetto del Comune Auricchio e dall’amministratore della ditta appaltatrice Carlo Perego. Di seguito le loro dichiarazioni.


Queste le parole sull’avanzamento dei lavori del capo di gabinetto del Comune di Napoli Attilio Auricchio: “Riguardare la foto diventata virale sul web del primo sediolino al San Paolo è stato emozionante, tuttavia voglio sottolineare la regolarità dei tempi, che risentiranno dei quarti di finale e – speriamo – della semifinale di Europa League. Da ieri è iniziata una prova tecnica, per passare subito all’anello inferiore. Dopo l’Europa League si passerà all’anello superiore. Le scritte sui sediolini non sono previste perché si è raggiunta la prevalenza della colorazione azzurra con la modalità pixelata. Le percentuali dei colori va considerata rispetto alla percezione complessiva. Confermo i due maxi-schermi posizionati nelle tribune laterali. I bagni sono in piena ristrutturazione, non saranno terminati per le Universiadi ma per il prossimo campionato saranno completati”.

Carlo Perego, Amministratore della Tipiesse, ditta responsabile di alcuni dei lavori, è stato intervistato su Radio CRC: “Abbiamo iniziato lunedì e stiamo anche seguendo i lavori della pista, che sarà completata tra 10 giorni. Siamo attrezzati per dare al Napoli la possibilità di giocare e al contempo per lavorare. Dopo la partita contro l’Inter avremo l’intera disponibilità dello stadio. Gli spogliatoi fanno parte del primo lotto della pista, devono capire ancora come li vogliono fare. Si faranno dopo le Universiadi. L’aspetto del San Paolo sarà stupendo con 5 colori per i sediolini. Non sono ancora arrivati tutti perché sono in produzione. Lo stadio sarà moderno e più agevole per i tifosi; la pista di atletica sarà blu, con zone grigie. Non interverremo sul terreno di gioco ma abbiamo messo dell’erba sintetica tra la pista e il campo. Renderemo impermeabili tutte le gradinate”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.