Arsenal-Napoli 2-0. Le pagelle di NapoliSoccer.NET: gli spaventati guerrieri di Ancelotti

1
1467

LEPAGELLE.jpgMeret: 7 – A voler cercare una nota positiva della partita del Napoli di stasera è difficile non menzionare questo ragazzo. Che prende due goal eppure esce a testa altissima dallo stadio londinese perché, bisogna dirlo, non è un guascone alla Donnarumma, anzi spesso appare timido e silenzioso, ma ha due manone grandi così.

Hysaj: 4 – L’intelligenza tattica non è la sua dote migliore. La tecnica calcistica, nemmeno. Stasera è protagonista di errori marchiani e di omissioni che gridano vendetta. 

Maksimovic: 6 – Nell’uno contro uno non ha mai brillato. Però stasera tiene bene la posizione e si rende protagonista di un paio di salvataggi precisi e puliti.

Koulibaly: 6 – Cerca insistentemente il goal, forse psicologicamente per rimediare alla sfortunata deviazione. Anche lui appare un guerriero spaventato, quando anticipa Meret mettendo la palla in angolo su una azione del portiere.

Rui: 4,5 – Emery blocca i centrocampisti azzurri e costringe il Napoli a manovrare sugli esterni, croce e… croce di questa formazione. Dovrebbe garantire lui l’uscita palla al piede dalla fase difensiva ma, pressato forte va in difficoltà fin dal fischio d’inizio. Da una delle tante palle persa da lui nasce il goal del vantaggio. 

Callejon: 5,5 – Un po’ perché Hysaj non riesce a tenere botta, un po’ perché come tutti i suoi compagni appare come un guerriero spaventato, soprattutto nel primo tempo, non riesce mai a contribuire alla scarsa manovra prodotta dal Napoli. Meglio nel secondo tempo ma comunque molto sotto i suoi standard di rendimento.

Fabian: 5 – Partita per certi versi imbarazzante. Dovrebbe costruire il gioco invece perde molti palloni. Da una palla persa sulla trequarti (responsabilità condivisa con Hysaj che gli fa un passaggio molle) in uscita, nasce il secondo goal degli inglesi. Dall’83’ Ounas: SV – 

Allan: 5,5 – Quando l’avversario pressa quanto ha fatto l’Arsenal stasera, occorrono idee chiare e velocità di pensiero. Cose che sono mancate agli azzurri e Allan non fa eccezione. Non riesce mai, come Fabian e Callejon, a sfruttare la superiorità dovuta ai raddoppi di marcatura costanti. 

Zielinski: 5 – Male a sinistra, dove deve rincorrere gli avversari e perde lucidità in fase di costruzione. Non riesce mai a rubare il tempo a Maitland-Niles. Meglio anche lui nella ripresa. Al 72′ ha sui piedi la palla che avrebbe riaperto il discorso qualificazione ma si rivede lo spaventato guerriero, sembra indeciso su quale piede mettere e alla fine sceglie la soluzione peggiore.

Insigne: 5 – Come Zielinski, ha sul piede il pallone del 2-1 ma, sbilanciato all’indietro, ci mette il collo piede e spara sopra la traversa sprecando l’occasione per mordere i polpacci ai ragazzi dell’arsenale. Dall’83’ Younes: SV

Mertens: 5 – Nel primo tempo non vede palla se non lontanissimo dalla porta avversaria. Prova a pressare il portatore di palla dell’Arsenal ma senza grande costrutto. Il voto premia la grande buona volontà, non il risultato. Dal 65′ Milik: 6 –  Sostituzione tardiva e con il resto della squadra “settata” sul cercarlo palla a terra vanificando l’abbondanza di chili e muscoli che il polacco porta in dote .  

Domenico Infante – NapoliSoccer.NET



1 COMMENTO

  1. Hysaj e Mario Rui sono inadeguati persino in Italia, figuriamoci in Europa. Abbiamo meritato la sconfitta. L’Arsenal giocava a velocità doppia rispetto a noi e sbagliava di meno.
    Spero che per il prossimo anno Ancelotti sappia attrezzare una squadra più competitiva.
    Vedremo quanto sarà aziendalista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.