I Quadri di Napoli-Atalanta: miglior e peggior azzurro per la nostra redazione

1
981
QUADRI.jpg

I “quadri” di Napoli-Atalanta: il migliore ed il peggiore in campo tra gli azzurri secondo i redattori di NapoliSoccer.NET: Una sconfitta che sancisce il blackout degli azzurri.

Migliore: Mertens. Sembra aver ritrovato spirito e giocate. È l’autore del goal ma anche colui che mette il piede nel maggior numero di azioni pericolose degli azzurri. Se non altro ha anche intesa con Milik e con il resto dei compagni del reparto offensivo.
Peggiore: Hysaj. Ilicic non gli fa capire nulla, lo supera almeno quattro volte in meno di mezz’ora, dal suo lato nascono entrambe le reti atalantine. È vero che è schierato fuori posizione, a sinistra, ma dal terzino della squadra seconda in classifica ci si aspetta un rendimento quantomeno decente. Il suo, oggi, non lo è. (Alberto F. Sanci)

Migliore: Mertens. Finalmente una partita all’altezza elle sue capacità. Corre, lotta e segna mettendosi sempre a disposizione dei compagni. E’ protagonista in tutte le azioni importanti del Napoli.
Peggiore: Hysaj. E’ vero gioca a sinistra e non è il suo ruolo ma la pochezza della sua gara raggiunge il culmine con l’ingresso in campo di Ilicic. Purtroppo per il difensore albanese questa resterà una stagione da dimenticare. (Giovanni D’Oriano)

Migliore: Mertens. In coppia con Milik si muove benissimo. Trova molte giocate utili nel primo tempo ed un gol sì fortunoso ma che premia lo scatto per anticipare Mancini sul primo palo. Peccato per le occasioni non sfruttate quando si è presentato da solo davanti al portiere.
Peggiore: Hysaj. Gasperini lo grazia non facendo giocare Ilicic nel primo tempo; nella ripresa il trequartista fa quello che vuole sulla fascia. (Manuele Morra)

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina.

Napolisoccer.NET è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie CLICCA QUI



1 COMMENTO

  1. E’ tutta la difesa ad essere scarsa. Adesso, più che mai si capisce l’importanza di Albiol. Senza di lui anche Kulibaly sbanda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.